x
I ricercatori hanno creato accidentalmente…
Il datore di lavoro decide di licenziarla dopo aver visto i suoi video su TikTok

I ricercatori hanno creato accidentalmente delle batterie che potrebbero durare tutta la vita

01 Luglio 2022 • di Cristina Conversano
4.980
Advertisement

Quando si parla di scoperte, innovazioni e ricerche, gli errori non sono affatto una buona notizia. Sbagliare un passaggio, fare un passo falso, può annullare sforzi di mesi e mesi di lavoro. Non sempre, però, il caso è a nostro sfavore, e lo sanno bene i chimici che hanno accidentalmente creato delle batterie che potrebbero durare fino a 400 volte in più rispetto a quelle attualmente in commercio. 

Questa novità direbbe addio alla scarsa durata delle batterie di smartphone e laptop. La nuova tecnologia ideata dai ricercatori dell'Università Irvine della California permetterebbe di essere ricaricata centinaia di migliaia di volte. 

Scopriamo meglio i dettagli di questa novità.


È nata per caso la nuova batteria dalle ricariche quasi infinite. Si parla di circa 200 mila cicli possibili e di una durata molto più estesa nel tempo. La batteria è basata su nanofili, semiconduttori che possiedono caratteristiche ideali per l'accumulo e la trasmissione elettrica. Sono migliaia di volte più sottili dei capelli umani e possono essere disposti in modo da coprire un'ampia superficie. Sfortunatamente, prima di questa accidentale scoperta, i nanofili, seppur ideali, erano incredibilmente fragili e non funzionavano al meglio dopo ripetute cariche e scariche. 

Mya Le Thai, l'autrice dello studio, ha avuto un'intuizione geniale: ha rivestito i nanofili d'oro con biossido di manganese e li ha avvolti in un gel simile al plexiglas.

I ricercatori affermano di non sapere con certezza come funzioni effettivamente il sistema. "Abbiamo iniziato a far girare i dispositivi e poi ci siamo resi conto che non si sarebbero consumati - ha detto il ricercatore capo Reginald Penner dell'Università della California, a Irvine - non capiamo ancora il meccanismo". 

"È stato fantastico - ha aggiunto Penner - queste batterie si scaricano dopo al massimo 7000 cicli, mentre questa ne ha superati oltre 200 mila".

Le batterie normali perdono efficienza a ogni carica, ma i test hanno dimostrato che il nuovo sistema resisterebbe molto più a lungo, perdendo appena il 5% della capacità.

Attualmente il team ricorda che il sistema realizzato non è effettivamente una batteria, pertanto non è provato che mantenga la medesima efficienza una volta ridotta per entrare in un dispositivo da utilizzare per pc e cellulari. Indipendentemente da ciò, però, questo fortuito caso ha aperto le porte verso la possibilità di ottenere delle batterie a lunga durata

Cosa ne pensi?

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie