Le zanzare sono attirate dal colore rosso quando sentono il respiro umano: uno studio ci spiega perché - Curioctopus.it
x
Le zanzare sono attirate dal colore…
Ragazza supera la sua grave aracnofobia adottando un ragno saltatore: Tatuaggi che si trasformano quando le persone si muovono: 11 esempi sorprendenti

Le zanzare sono attirate dal colore rosso quando sentono il respiro umano: uno studio ci spiega perché

31 Maggio 2022 • di Lorenzo Mattia Nespoli
5.953
Advertisement

Ammettiamolo: tra tutti gli insetti, probabilmente le zanzare sono le più disprezzate e allontanate. Ci svegliano ronzando nelle orecchie nel cuore della notte, ci pungono causandoci un insopportabile prurito, sono difficili da individuare e scacciare. Gli ingredienti per etichettarle come incredibilmente fastidiose ci sono proprio tutti!

E, quando ci scelgono come "prede", proviamo tutti i rimedi per mandarle via, da quelli basati su prodotti chimici a quelli più tradizionali e naturali. Ma forse c'è un aspetto a cui le persone sempre in lotta con le zanzare non hanno pensato, ossia i colori che indossano o che le circondano. Proprio così: stando allo studio di cui stiamo per parlarvi, sembrerebbe che gli odiati insettini siano irresistibilmente attirati dai toni rossi. Quando percepiscono il respiro umano c'è poco da fare, è meglio liberarsi di qualsiasi cosa che abbia quei colori. Scopriamo perché.

via: Nature

La zanzara è naturalmente predisposta a captare il respiro umano. In particolare, quando respiriamo, tutti emettiamo anidride carbonica. Seppur inodore, questa sostanza può essere percepita dagli insettini a distanze di oltre 30 metri, ed è una delle principali fonti di attrazione che produciamo per loro. Ma non è l'unica.

Oltre agli stimoli olfattivi, una zanzara è in grado anche di seguire degli stimoli visivi, e questi arrivano proprio dal colore rosso e dai suoi derivati. I test condotti dai ricercatori dell'Università di Washington, pubblicati poi sulla rivista Nature, parlano chiaro. La nostra pelle emette forti segnali rossi-arancioni, che i famigerati insetti recepiscono proprio come uno stimolo perfetto quando sono "affamati".

Tracciando in 3D ben 1,3 milioni di traiettorie di zanzare, il team guidato dal neurobiologo Jeff Riffell ha scoperto che gli insetti evitano tonalità come verde, blu, bianco e viola, mentre preferiscono di gran lunga quelle citate sopra. Tutto questo avviene in presenza di anidride carbonica nell'aria, elemento fondamentale affinché vengano attirate. Non è stato semplice per gli scienziati osservare gli insetti e arrivare a tali conclusioni.

Advertisement
immagine: Nature

Il loro volo - lo sappiamo tutti - è imprevedibile e difficile da seguire, ma i ricercatori hanno cercato di simulare ambienti e condizioni che fossero il più possibile realistici. Tramite un sofisticato sistema di telecamere, dunque, è stato possibile ricostruirne i movimenti. E le preferenze per alcuni tipi di colori sono state evidenti.

Gli studi di Riffel e dei suoi proseguiranno per scoprire ulteriori caratteristiche e abitudini delle zanzare. Chissà se in futuro, grazie a essi, saremo in grado di escogitare sistemi sempre più infallibili per tenerle lontane...

Tags: AnimaliScienzaCuriosi
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie