"Ho dato priorità a me stessa e non a mio figlio": il punto di vista di questa donna sulle dinamiche familiari - Curioctopus.it
x
"Ho dato priorità a me stessa e non…
Scoperte in India le rovine di un tempio che risale all'impero Gupta: è di 1500 anni fa Bimbo di 9 anni progetta e costruisce la sua casa sull'albero: è completa di tutto e la affitta su Airbnb

"Ho dato priorità a me stessa e non a mio figlio": il punto di vista di questa donna sulle dinamiche familiari

17 Settembre 2021 • di Irene Grazia Paladino
2.081
Advertisement

Diventare mamma significa farsi carico di una grandissima responsabilità, ma diventare mamma non significa annullare se stesse e rinunciare alla propria vita per dedicarsi completamente ai figli: con l’arrivo di un figlio non si deve rinunciare alle passioni, al lavoro e al benessere fisico e mentale, né questi devono passare in secondo piano con l’arrivo di un figlio; si tratta, invece, di riuscire a trovare il giusto equilibrio: quella di “mamma” non deve essere un’etichetta limitante, ma deve rappresentare una delle tante sfumature che arricchiscono la vita di ogni donna.

 

Raya Michelle è una mamma, ma non è solo questo: in un video pubblicato su TikTok ha infatti fatto un’affermazione che ha diviso le opinioni. La donna ha esplicitamente detto di dare priorità a se stessa e ai propri bisogni invece di mettere suo figlio al primo posto; dice anche di essere "pronta a combattere per questo perché ho ragione". Su quest’affermazione molti utenti si sono trovati d’accordo: molte donne condividono il fatto che avere un figlio non significhi mettere da parte i propri bisogni e rinunciare alla vita che si ha sempre vissuto. L’affermazione seguente, però, ha irritato altrettante persone. La donna infatti ha detto che nel nucleo familiare la donna ha una sua personale “gerarchia”, dove chi sta in cima ha la priorità.

 

In questa gerarchia al vertice c’è la donna, seguita da “me stessa, il mio partner, mio figlio”. Secondo la donna, però, non si tratta di una presa di posizione egoistica: anzi, è l’opposto. Raya infatti spiega che se le sue esigenze e i suoi bisogni non vengono soddisfatti - e lei non si sente quindi realizzata e felice - non possono essere soddisfatti neanche i bisogni del partner e del figlio. Ma lo stesso vale anche per gli altri membri del nucleo familiare: se il suo partner non si sente coccolato, nessuno sarà felice, né la compagna né il figlio.

Advertisement

Secondo la visione della donna, quindi, prendersi cura dei propri bisogni è ciò che ogni donna dovrebbe fare per garantire la felicità del nucleo familiare. Non è, infatti, certamente la prima persona a sostenere come lo stato d’animo di un componente della famiglia influenzi moltissimo lo stato d’animo e il benessere di chi lo circonda. Prendersi cura di se stessi non significa quindi trascurare i figli, ma garantire loro una quotidianità serena. Cosa ne pensi della prospettiva di questa donna?

 

Tags: DonneFamigliaStorie
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie