Asilo rimprovera una mamma perché non veste la figlia in modo femminile: "credevamo fosse un maschio" - Curioctopus.it
x
Asilo rimprovera una mamma perché non…
Un uomo si siede al tavolo di una ragazza mettendola a disagio: una situazione che molte donne sperimentano ogni giorno In Finlandia i bambini maschi e femmine vanno a scuola di pulizie e cucito sin dalle elementari

Asilo rimprovera una mamma perché non veste la figlia in modo femminile: "credevamo fosse un maschio"

14 Maggio 2021 • di Lorenzo Mattia Nespoli
6.249
Advertisement

Vi è mai capitato di ricevere domande e osservazioni inopportune da persone da cui proprio non ve le sareste aspettate? Probabilmente prima o poi ci siamo passati tutti, e quando accade non è affatto piacevole, perché magari sulle prime non sappiamo cosa rispondere e in un secondo momento ci accorgiamo che avremmo potuto reagire diversamente.

Ne sa qualcosa Jessica Rold, la giovane donna statunitense di cui stiamo per parlarvi, che da qualche tempo si è trasferita in Danimarca con suo marito. Mamma di due bambini, un maschio e una femmina, non si sarebbe mai aspettata che, andando a prendere la piccola Clementine all'asilo, il personale scolastico la rimproverasse per non averla vestita in maniera sufficientemente femminile. 

L'episodio è stato raccontato da Steve, il marito di Jessica, piuttosto colpito per quanto accaduto. "Poiché diversi bambini hanno chiesto se nostra figlia fosse una femmina o un maschio, il personale dell'asilo ha fatto notare a mia moglie che avremmo dovuto vestirla con abiti femminili, o almeno metterle un fiocco rosa in testa, così da non creare confusione".

Se i rimproveri dei docenti e dei funzionari scolastici vi sembrano inopportuni, sappiate che anche Jessica e Steve hanno avuto la stessa impressione, sentendosi piuttosto mortificati da quanto affermato.

Advertisement

"Non ci siamo mai preoccupati troppo di queste cose - hanno commentato i due genitori statunitensi - e siamo rimasti piuttosto infastiditi dalle osservazioni della scuola".

Per rispondere al rimprovero, dunque, Jessica e Steve hanno pensato di rendere pubblico quanto accaduto, scatenando un ampio dibattito sul web. La mamma, inoltre, ha pubblicato una foto della piccola Clementine, immortalata con un foglietto sulla testolina, sul quale era stato disegnato ironicamente un fiocco.

Leggendo la loro storia non sono mancate le persone che hanno detto la loro, affermando di aver vissuto esperienze simili. Stando a quanto hanno risposto i due genitori, il personale dell'asilo non avrebbe agito con cattive intenzioni, anche se di certo quel rimprovero, sul momento, non è stato piacevole ed è stato vissuto come un'intromissione non richiesta.

Voi che ne pensate? L'asilo ha fatto bene a rimproverarli oppure ha esagerato?

Tags: CuriosiBambiniStorie
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie