Il figlio dichiara di essere gay e il padre lo caccia di casa: la madre chiede immediatamente il divorzio

di Irene Grazia Paladino

03 Marzo 2021

Il figlio dichiara di essere gay e il padre lo caccia di casa: la madre chiede immediatamente il divorzio
Advertisement

Fare coming out e dichiarare il proprio orientamento sessuale ad amici e genitori è sicuramente un gesto che richiede coraggio: spesso, infatti, per paura del giudizio e di eventuali critiche in molti tendono a non confidarsi, neanche con le persone più vicine. Dichiararsi diventa ancora più difficile quando si è adolescenti e il giudizio della famiglia ha un peso ancor più grande. Una madre su Reddit racconta il suo sfogo: il figlio di 15 anni, di cui non conosciamo il nome per motivi di privacy, aveva finalmente trovato il coraggio di confidarsi con i genitori raccontandogli di essere gay. Il padre, però, non ha accettato la situazione e ha cacciato di casa il figlio.

via reddit

Not the actual photo/pexels

Not the actual photo/pexels

Il ragazzo ha chiamato piangendo la madre, che in quel momento era a lavoro, e le ha raccontato dell’accaduto. La donna ha preso un permesso ed è corsa a casa, dove ha trovato il ragazzo seduto sul marciapiede, sconvolto da quanto accaduto, e i suoi beni sparsi sul prato. La donna si sfoga su reddit dicendo di non essersi resa conto di aver sposato un uomo meschino ed omofobo, l'uomo ha infatti aspettato che la moglie fosse fuori casa per compiere quel gesto estremo.

Advertisement
Not the actual photo/Nathan Rupert/Flickr

Not the actual photo/Nathan Rupert/Flickr

Il primo pensiero è stato quello di dare supporto al figlio e di farlo sentire amato e accettato, e i due si sono momentaneamente trasferiti in una stanza d’albergo, dalla quale la donna ha scritto il suo post di sfogo. Successivamente la donna ha deciso di affrontare il marito. Gli ha ricordato, infuriata, di essere lei a pagare le bollette e di portare i soldi a casa. Gli ha quindi ordinato di andarsene per sempre da quella casa: non era il figlio a doversene andare, ma l’uomo che aveva sposato.

Di fronte alle minacce, l'uomo ha iniziato a lamentarsi e ad ammettere di averla tradita. Ma, neanche di fronte alle lacrime dell’uomo, la donna ha provato ripensamenti: l’unico suo desiderio era quello di allontanare definitivamente quell’uomo dalla sua vita e da quella del figlio. La donna ha così chiesto il divorzio: non avrebbe mai potuto accettare un comportamento palesemente omofobo da parte dell’uomo che aveva sposato. I figli vanno amati a prescindere dal loro orientamento sessuale e la donna, fermamente convinta di questo, ha fatto tutto il necessario per far rassicurare il figlio.

Advertisement