Questi 8 alimenti contengono più ferro della carne: ecco perché dovreste mangiarne di più! - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Questi 8 alimenti contengono più ferro…
Negli anni '50 una nube record di smog ha avvolto Londra per giorni: ecco i danni che aveva provocato Queste divertenti immagini da tutto il mondo non potranno lasciarvi indifferenti!

Questi 8 alimenti contengono più ferro della carne: ecco perché dovreste mangiarne di più!

4.753
Advertisement

Il ferro è un elemento indispensabile per il nostro organismo e quando, per qualsiasi motivo, diminuisce sensibilmente o viene a mancare, ci ritroviamo privi di forze e con diverse problematiche legate alla nostra salute da affrontare. I sintomi più comuni sono stanchezza, pallore, esaurimento, scarsa resistenza agli agenti esterni ― tutti segnali che il nostro corpo ci invia per allarmarci su un'anemia di ferro in corso. La mancanza di ferro è causata da diversi fattori che vanno dai difetti del metabolismo ad una scarsa alimentazione. Il vero problema riguarda proprio una corretta assunzione di ferro. Come fare per ottenere questo importantissimo elemento? Escludendo gli integratori alimentari, è consigliabile mangiare determinati alimenti. Di solito, si consiglia di mangiare carne rossa, ma ne esistono tantissimi altri che sono ugualmente ricchi di ferro

1. Broccoli

immagine: maxpixel

I broccoli sono incredibilmente nutrienti: per ogni 100 mg contengono 1 mg di ferro, ossia il 6% del fabbisogno giornaliero raccomandato. Ma come se non bastasse, i broccoli contengono anche il 168% della vitamina C raccomandata per un individuo adulto e, come è noto, la vitamina C aiuta l'assorbimento del ferro.

2. Lenticchie

immagine: Wikimedia / Hohum

Come sappiamo, i legumi sono particolarmente ricchi di ferro e, nello specifico, le lenticchie sono un alimento molto ricco di ferro poiché contengono 3,3 mg per 100 grammi. Sono anche un alimento ricco di fibre e per questo aiutano nella digestione e nel transito intestinale. Per non parlare poi del loro alto contenuto proteico vegetale.

Advertisement

3. Spinaci

immagine: Pixabay

Un ortaggio a foglia verde che fornisce un apporto di ferro straordinario. Gli spinaci hanno poche calorie ― solo 22 su 100 grammi di prodotto ― e come ulteriore vantaggio, contengono grandi quantità di antiossidanti e di vitamina A. 

4. Germogli di soia verde (o fagiolo mungo)

Appartenente alla famiglia dei legumi, il fagiolo mungo è un altro alimento che contiene molto ferro: circa 1,9 mg per 100 g. Inoltre contribuisce all'apporto di zinco, rame e potassio, importantissimi per la nostra salute.

5. Tofu

immagine: Wikimedia / Phonet

Un cibo molto famoso tra i vegetariani e nella cucina asiatica, che vi sarà sicuramente capitato di osservare anche al supermercato sotto casa.

Anche il tofu è un alimento ricco di ferro: 126 grammi forniscono 3,6 mg di ferro, ovvero il 19% del fabbisogno giornaliero raccomandato. È un alimento molto completo perché è una fonte importante di minerali come calcio, magnesio e selenio. Altamente proteico, una porzione singola contiene 20 grammi di proteine.

Advertisement

6. Cavolo Riccio

immagine: pixnio

Il cavolo riccio contiene 1,5 mg di ferro per 100 grammi di prodotto. Contiene inoltre vitamina A, vitamina C e vitamina K. La sua elevata alcalinità aiuta il sistema cardiovascolare e quello digerente, le sue fibre rallentano il passaggio del glucosio nel sangue e abbassano il colesterolo.

7. Cioccolato fondente

immagine: Wikimedia

Delizioso e nutriente, il cioccolato fondente diventa un'ottima opzione come integratore di ferro: una porzione di 30 grammi contiene 3,2 mg di ferro, che rappresentano il 18% del fabbisogno giornaliero raccomandato.

Non tutta la cioccolata è uguale, ovviamente. Si consiglia di mangiare una cioccolata fondente almeno al 70%, per poter usufruire di tutti i suoi benefici.

Advertisement

8. Barbabietole

immagine: Pexels

È un ortaggio coltivato fin dal medioevo, ben noto per il suo alto contenuto di zucchero e grandi quantità di oligo-elementi. È molto ricco di acido folico (vitamina B9) e facilita l'assimilazione dei carboidrati. Le sue foglie sono ricche di ferro e possono essere consumate.

Vogliamo ricordare che le informazioni presenti in questo articolo sono puramente illustrative e non hanno la pretesa di sostituire le indicazioni del vostro medico.

Tags: CiboUtiliSalute
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie