x
Attente mamme: stress e ansia fanno…
Estrarre idrogeno dall'aria inquinata: questo dispositivo lo permette Uno dei più bei siti archeologici romani non si trova a Roma: scoprite l'Affascinante storia delle terme di Bath

Attente mamme: stress e ansia fanno male al bambino già durante la gravidanza

26 Maggio 2017 • di Simone Troja
9.863
Advertisement

È probabile che molte donne durante la gravidanza si siano chieste se il piccolo nella loro pancia riuscisse a percepire quello che sentivano loro in termini di emozioni. Beh, la risposta a questa domanda sembra essere decisamente sì. Questo argomento è diventato oggetto di studio universitario, in particolare dell'Università della California, Irvine, che ha pubblicato i risultati della sua ricerca su PubMed. Lo studio parla proprio dei rischi e delle problematiche dello stress legati alla salute dei bambini già da quando si trovano nell'utero: serve una gravidanza serena per uno sviluppo sereno.


Allo stesso modo in cui i farmaci, l'alcol o qualunque altra sostanza si assuma durante la gravidanza influenzerà la crescita e la gestazione del vostro bambino, anche lo stress la condiziona in modo negativo. Se durante o dopo la gravidanza si vivono stati di depressione il bambino sarà influenzato da quelle emozioni e sarà propenso a vivere stati di tristezza e ansia. Al contrario se la madre vivrà la gravidanza con serenità e tranquillità il bambino sarà probabilmente predisposto a uno sviluppo migliore. Anche stati alternati tra ansia e gioia, stress e tranquillità non sono estremamente salutari, soprattutto se ripetuti nel tempo e se i cambiamenti sono troppo repentini. Per uno sviluppo equilibrato ci vuole equilibro negli stati emotivi della madre durante la gravidanza.

Nello studio i ricercatori hanno analizzato diverse donne che hanno sofferto di questi disturbi durante e dopo la gravidanza, monitorando anche i loro infanti e rilevando alti livelli di cortisolo già a ventiquattro ore dalla nascita.

Quando i bambini non sono altro che un feto si stanno già preparando alla vita mediante tutte le informazioni che ricevono stando nell'utero e questi "messaggi" sono inviati loro dalla madre che è il tramite con il mondo esterno. Il bambino viene di fatto influenzato dagli stati psicologici della mamma: sarebbe perciò auspicabile assicurarsi di affrontare la gravidanza in un quadro complessivo di serenità, soprattutto a partire dal sesto mese, in cui sembra che il legame tra bambino e madre si rafforzi. È dunque molto importante che prima di decidere di avere un figlio la coppia si senta pronta e abbia una situazione psicologica equilibrata per assicurargli lo sviluppo migliore possibile.

Tags: BenessereSalute
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie