Cerchi il rimedio più naturale contro le zanzare? Ecco come "Adottare" un pipistrello - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Cerchi il rimedio più naturale contro…
L'affascinante leggenda giapponese del filo rosso del destino Nessuno sport allunga la vita più della corsa: 1 ora di esercizio ce ne fa guadagnare 7

Cerchi il rimedio più naturale contro le zanzare? Ecco come "Adottare" un pipistrello

24.504
Advertisement

Nella (ormai non così tanto) stagionale lotta contro le zanzare che ci tolgono il sonno e ci spingono ad atti di vero e proprio autolesionismo, a noi piace contribuire al meglio: non solo vi abbiamo spiegato come mai alcune persone sembrano attirarle più di altre e indicato un modo naturale per tenerle alla larga dal vostro giardino, ma vogliamo anche indicarvi la somma dritta per vincere non una battaglia ma la guerra: acquistare (o costruire) una casa per i pipistrelli.

Acquistate o costruite da voi una 'Bat Box'

Ecco perché si tratta di una soluzione ottimale sotto tutti i punti di vista: un singolo esemplare di questa specie in un'ora può mangiare fra le 600 e le 1200 zanzare; inoltre al contrario di quanto si sente dire in giro i pipistrelli sono animali molto puliti, che non interferiscono con l'eventuale presenza di uccelli e non sono portatori di malattie. Al contrario, essendo molto sensibili a pesticidi e sostanze inquinanti di vario genere, la loro presenza indica che un determinato ambiente è ecologicamente sano.

La bat box è un oggetto molto semplice, simile ad una scatola piatta con una feritoia nella parte bassa. Se volete acquistarla (di solito costa meno di una cena al ristorante) o volete costruirla, troverete facilmente liste di negozi e tutorial su tutti i motori di ricerca.

Ma dove installare la vostra bat box? Il luogo ideale è una parete esterna della casa prossima a zone alberate oppure direttamente attaccata a un albero (attenzione, però, evitate le zone di passaggio perché potreste essere colpiti da escrementi). Non installatela su lastre di metallo e fate attenzione a non disturbarli con fonti di luce artificiale che ne scombussolerebbero il ritmo sonno veglia.

Installate il vostro nido in primavera e attendete l'arrivo degli inquilini: vi siete appena fatti dei nuovi (e utilissimi) amici!

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie