x
I gatti sono "liquidi": lo abbiamo sempre…
Si sottopone a un trattamento di bellezza prima del parto per apparire al meglio in foto: criticata

I gatti sono "liquidi": lo abbiamo sempre pensato, ma la scienza lo conferma ufficialmente

26 Ottobre 2022 • di Laura Ossola
3.617
Advertisement

Sappiamo tutti che un liquido è un materiale capace di adattare la sua forma a quella del contenitore in cui è inserito e per questo motivo molto spesso i gatti sembrano soddisfare questo requisito; con la loro capacità di infilarsi in qualsiasi scatola, ciotola, fenditura sembrano proprio l'acqua che scorrendo pian piano occupa tutto lo spazio disponibile. Negli ultimi anni si è diffuso sul web lo slogan "I gatti sono liquidi", numerosi meme e fotografie di gatti perfettamente incastrati in scatole di cartone, ciotole di plastica o vetro, ma anche lavandini del bagno e fessure nel terreno, oltre alle immagini dei felini domestici "sciolti" in varie pose durante il sonno.

Proprio partendo da queste fotografie un ricercatore dell'Università di Parigi ha condotto uno studio che gli è valso il Nobel Ig per la Fisica nel 2017.


immagine: MirnaEngle/Reddit

Marc-Antoine Fardin ha condotto coi suoi collaboratori dell'Università di Parigi uno studio sui gatti a partire dallo slogan "I gatti sono liquidi", grazie al quale ha vinto il Premio Ig Nobel per la Fisica nel 2017. Questo premio è assegnato annualmente da un'associazione che si occupa di scienza e umorismo, Improbable Research. Secondo questo studio i gatti, in quanto capaci di adattarsi ai contenitori in cui entrano, possono essere considerati sia dei solidi che dei liquidi e il loro stato cambia a seconda delle circostanze. Il ricercatore si basa sul principio della reologia, per cui la determinazione dello stato liquido di un corpo dipende dal tempo di osservazione: se si osserva il corpo per il tempo sufficiente, si potrà vederlo adattarsi al contenitore.

Il ricercatore afferma dunque che il piccolo felino sarà un solido in un luogo spazioso, mentre quando entrerà in un piccolo contenitore adatterà gradualmente la sua forma arrivando infine a occupare tutto lo spazio disponibile e diventando così liquido. Una ricerca che fa sorridere a una prima lettura, ma offre qualche spunto di riflessione interessante sulla natura che ci circonda.

Liquidi o no, i gatti restano comunque una compagnia sempre divertente e piacevole e noi continueremo a fotografarli nelle posizioni più assurde. A te è mai capitato di osservare un gatto perfettamente inserito in uno spazio minuscolo in cui si trovava perfettamente a suo agio?

Tags: ScienzaGattiCuriosi
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie