x
"Mollo tutto e parto per un viaggio…
16 fotografie di gatti che si sono mostrati nelle pose più strane e inquietanti Il gallo della vicina canta centinaia di volte al giorno, la vicenda finisce in tribunale:

"Mollo tutto e parto per un viaggio intorno al mondo": la ragazza che ce l'ha fatta vendendo libri usati su Amazon

11 Agosto 2022 • di Laura Ossola
2.189
Advertisement

Viaggiare intorno al mondo è una delle esperienze più emozionanti che si possano fare. Si possono ammirare le infinite bellezze della natura, fare dei tuffi nel passato scoprendo la storia e l'arte di luoghi più o meno lontani da noi, si incontrano numerose persone e ci si arricchisce scoprendo nuove culture. Per molti di noi non resta che un sogno nel cassetto, complici gli impegni di lavoro e famigliari. 

Cosa fareste, se qualcuno vi dicesse che è possibile? Si trovano tante testimonianze di persone che ce l'hanno fatta, hanno mollato tutto e sono partite per un viaggio di sola andata con destinazione il mondo intero. C'è chi ne ha fatto un lavoro, chi uno stile di vita. 

Se state già ripescando la valigia dal fondo del vostro armadio, scoprite come questa ragazza ce l'ha fatta vendendo libri usati su Amazon.

via: Flipboard

Sfogliando il web si incontrano tante testimonianze di persone che vivono la loro vita liberamente, viaggiando per il mondo e lavorando da casa o da qualunque altro posto abbia accesso a una connessione. Al giorno d'oggi le possibilità di trovare un lavoro da remoto sono tante e stanno emergendo numerose nuove opportunità di fare carriera anche per chi un tempo non avrebbe avuto alcuna possibilità.

Bryn Wright è una ragazza statunitense che ce l'ha fatta. A venticinque anni lavorava come cameriera in Arizona e per mantenersi svolgeva due lavori, risparmiando ogni centesimo per la sua grande passione: i viaggi. Non era affatto felice della sua vita, non amava l'idea di potersi concedere solo pochi giorni da dedicare alla scoperta del mondo, per poi tornare a servire ai tavoli guadagnando il più possibile in attesa del prossimo momento libero. 

Quando ha iniziato a cercare un'alternativa la sua unica certezza era la voglia di cambiare: non aveva una laurea e dubitava di poter avviare una carriera da lavoratrice autonoma.

Quasi per caso si è imbattuta in un'opportunità di lavoro come venditrice di libri usati su Amazon; non era sicura che avrebbe funzionato, ma la voglia di liberarsi del suo lavoro ha avuto la meglio e ha deciso di tentare l'impresa. Per mesi ha viaggiato attraverso gli Stati Uniti acquistando libri usati. Ottenuto il suo stock, ha caricato i prodotti sul suo account e li ha inviati al magazzino Amazon. Da allora ha iniziato a guadagnare viaggiando. 

Bryn gestisce infatti il suo business direttamente dal suo smartphone e l'unica sua necessità è una connessione stabile, che oramai si trova praticamente ovunque nel mondo. "So che molte persone si sentono bloccate. Io stessa sentivo che, non avendo una laurea né molti soldi, per me non sarebbe stato possibile trovare un lavoro che mi garantisse la libertà di viaggiare" ha spiegato. "Ma tutto ciò di cui avevo bisogno erano una connessione a internet stabile e la curiosità di imparare un nuovo business."

Grazie a questa attività, in un anno è riuscita a ottenere un profitto di 90.000 dollari (circa 88.000 euro). Ma il negozio Amazon non è la sua unica attività online: Bryn racconta infatti di avere una seconda libreria sulla piattaforma e di lavorare con diverse altre forme di dropshipping, un modello aziendale in cui l'imprenditore vende dei prodotti senza possedere un magazzino.

Advertisement

Grazie alla libertà guadagnata da queste carriere, Bryn può permettersi di vivere come preferisce, viaggiando continuamente per il mondo. "Perfino mentre viaggio mi annoio dopo aver trascorso un mese nello stesso posto" confessa. "Amo viaggiare e lavorare da qualsiasi luogo, mi permette di sperimentare cose che non avrei mai sognato."

Nonostante sia sempre in viaggio, avverte, non è come vivere in una lunga vacanza. Anche nel suo business si lavora sodo, si stabiliscono obiettivi e ci si impegna per raggiungerli. Il vantaggio è che si può decidere liberamente come organizzare le proprie giornate, senza essere vincolati a un posto o rispondere a un capo. L'importante è organizzarsi in modo efficace.

Bryn ammette di sentire la mancanza della sua famiglia, ma è così entusiasta della sua nuova vita che non la cambierebbe per niente al mondo. 

Anche voi vorreste liberarvi del posto fisso e partire per un viaggio senza ritorno? Riuscireste a vivere una vita così?

Tags: CuriosiLavoriStorie
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie