x
La Cina sostiene di aver intercettato…
Ereditano un vecchio capanno e lo trasformano in una casetta super-accogliente spendendo pochissimo Scopre che la figlia le ha mentito sulla scuola e decide di punirla dando via il suo cane:

La Cina sostiene di aver intercettato segnali di civiltà aliene col suo maxi-telescopio "Sky Eye"

16 Giugno 2022 • di Lorenzo Mattia Nespoli
2.559
Advertisement

Da sempre, gli interrogativi sull'esistenza di altre forme di vita al di fuori del Pianeta Terra sono tra quelli che stuzzicano di più la curiosità e la fantasia di scienziati e non solo. Siamo davvero soli nell'universo? Nessuno, ovviamente, può rispondere con certezza, ma di certo a volte arrivano scoperte e rivelazioni che sono in grado di farci guardare le cose da una prospettiva nuova e diversa, proprio come è avvenuto nel caso delle notizie legate al gigantesco telescopio cinese di cui stiamo per parlarvi.

Cosa ha captato, e cosa è stato rivelato? Secondo le autorità scientifiche locali, lo Sky Eye - ossia il telescopio più grande del mondo - potrebbe aver scovato alcuni segnali prodotti da civiltà aliene. Messa così, è una notizia che sicuramente può generare reazioni contrastanti, tra stupore, incredulità e scetticismo. Ecco perché merita di essere approfondita.

via: Space.com

Misteriosi segnali radio lanciati nello spazio? Secondo i ricercatori cinesi della Beijing Normal University, ciò che il mega-telescopio installato nella provincia di Guizhou ha intercettato sarebbe proprio questo. Perché ci siano, da chi e da dove provengano, tuttavia, rimane ignoto e tutto da verificare.

I risultati dei loro rilevamenti sono stati pubblicati in un rapporto sul quotidiano ufficiale del Ministero della Scienza e della Tecnologia di Pechino, Science and Technology Daily, e hanno immediatamente sollevato un ampio e diffuso dibattito. Stando a quanto si è appreso, l'enorme radiotelescopio a parabola - 500 metri di diametro e conosciuto anche con il nome di FAST - sarebbe riuscito a captare segnali diversi da tutti quelli intercettati prima in contesti simili.

La provenienza, secondo alcuni, sarebbe stata identificata nella zona di Kepler-438, una stella attorno a cui orbita un pianeta considerato uno tra i più simili alla Terra presenti al di fuori del nostro Sistema solare. L'articolo, tuttavia, sarebbe rimasto online per un breve periodo di tempo, per poi essere rimosso senza spiegazioni precise.

Una delle principali funzioni dello Sky Eye, del resto, è proprio quella di cercare nello spazio più profondo eventuali segnali di vita extraterrestre, anche se il rilevamento in questione risulta piuttosto controverso. Oltre a essere stato messo in dubbio da altre personalità del mondo scientifico, gli stessi studiosi cinesi sono stati concordi nel ritenere che quei misteriosi segnali meritino un ulteriore e preciso approfondimento.

Non è da escludere, infatti, che possa essersi trattato solo di interferenze radio, e per verificarlo occorrerà molto tempo. Le potenzialità di quel super-telescopio, però, sono davvero ampie, dato che è in grado di rilevare onde radio anche debolissime da zone e galassie lontane. Potrebbe esserci davvero qualcuno o qualcosa, laggiù, che è stato in grado di inviare segnali riconoscibili fino a noi? La risposta rimane aperta: non ci resta che attendere qualche notizia in più!

Tags: CinaSpazioAttualità
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie