Navicella spaziale top secret della Cina ha espulso un misterioso oggetto nell'orbita terrestre: cos'è?

Francesca Argentati image
di Francesca Argentati

03 Giugno 2024

Advertisement

Uno spazioplano segreto lanciato dalla Cina ha rilasciato un oggetto non ancora identificato nell'orbita della Terra, a quasi 600 km sopra la superficie del nostro pianeta. Nessuno sa cosa sia.

Advertisement

Misterioso oggetto espulso dalla Cina nello spazio

Spazioplano decolla al crepuscolo volando attraverso la galassia generata dall'AI

Freepik

Non si conosce l'identità e lo scopo dell'oggetto rilasciato nell'orbita terrestre dallo spazioplano cinese, espulso il 24 maggio del 2024. Gli USA stanno seguendo con attenzione la situazione, cercando di comprendere di cosa si tratti. La questione riguarda nello specifico lo spazioplano cinese Shenlong, lanciato il 15 dicembre del 2023.

Da quel momento, sono stati osservati diversi oggetti rilasciati in orbita dal mezzo. La Cina non ha fornito molte informazioni riguardo allo spazioplano "top secret": ciò che ha reso noto riguarda soltanto il suo obiettivo, che avrebbe a che fare con un "supporto tecnico per l'uso pacifico dello spazio". Nulla di preoccupante, dunque, da quanto dichiarato. Ma cos'è, di fatto, l'oggetto misterioso espulso nell'orbita terrestre?

Advertisement

Le forze spaziali USA danno la caccia al misterioso oggetto

Gli USA hanno identificato il lancio del velivolo come un episodio non casuale, riferendosi alla data in cui questo è avvenuto: esattamente il giorno seguente alla cancellazione del volo dell'aereo spia statunitense. Secondo Chance Saltzman, a capo delle operazioni spaziali della Space Force, "probabilmente non è una coincidenza che stiano cercando di eguagliarci nei tempi e nella sequenza di tutto questo."

D'altronde, è risaputo che le forze spaziali cinesi sono "in gara" per il primato di diverse operazioni spaziali, tra cui la conquista del Polo Sud lunare. Fatto sta che quanto accaduto sta causando non poche perplessità. Il primo ad accorgersi dell'oggetto espulso dallo spaziopalno Shenlong, che prende il nome dallo spirito di un drago della mitologia cinese, è stato Jonathan McDowell, astrofisico dell'Harvard-Smithsonian Center for Astrophysicals.

Dopo la sua scoperta, ha condiviso le sue considerazioni tramite X, ex Twitter: "Questo oggetto potrebbe essere un dispiegamento di un subsatellite, o potrebbe essere un pezzo di hardware espulso prima della fine della missione e deorbita (il primo volo dello spazioplano ha fatto qualcosa di simile). Sarà interessante vedere se l'aereo manovrerà o atterrerà presto."

Le ipotesi sull'oggetto espulso dallo spazioplano cinese segreto

Freepik

Al di là delle ipotesi, non è ancora chiaro quindi di cosa si tratti e soprattutto il motivo della sua espulsione. La navicella spaziale sta compiendo la sua terza missione. A dicembre, l'astronomo Scott Tilley stava monitorando il velivolo quando sono stati espulsi sei oggetti che hanno emesso forti segnali sull'America del Nord. Secondo Tilley, erano rivolti a una stazione terrestre o a una barca situata vicino alla Columbia britannica canadese, dove lui stesso abita. "Quando lo spazioplano mi passa sopra, emette solo una certa traiettoria di passaggio che sembra favorire una posizione da sud a sud-ovest di me. Cioè, nei passaggi ad alta quota sopra di me non ci sono segnali, ma tutte le mie osservazioni dell'oggetto sono avvenute in quelli che abbracciano l'oceano a sud-ovest."

Sin dal lancio della navicella, Tilley lo ha monitorato in collaborazione con un team svizzero esperto nella sorveglianza spaziale in banda ottica. Secondo i funzionari USA, lo spazioplano ha capacità similari allo spazioplano americano X-37B americano lanciato il 29 dicembre del 2023, due settimane dopo la partenza dello Shenlong.

Advertisement