Sente la moglie parlare di un crimine nel sonno e la denuncia alla polizia: arrestata - Curioctopus.it
x
Sente la moglie parlare di un crimine…
Vende i suoi selfie online per gioco: studente indonesiano diventa milionario Finisce in un fiume ghiacciato e si scatta un selfie mentre la sua macchina affonda (+VIDEO)

Sente la moglie parlare di un crimine nel sonno e la denuncia alla polizia: arrestata

20 Gennaio 2022 • di Lorenzo Mattia Nespoli
8.253
Advertisement

Si dice che il sonno a volte porti consiglio, e in effetti a tutti sarà capitato di avere le idee più chiare su qualcosa dopo una bella dormita. È anche vero, allo stesso modo, che alcune persone nel sonno, del tutto inconsapevolmente, si lascino andare e comincino magari ad agitarsi o a parlare. Ed è a quel punto che chi sta intorno a loro potrebbe ascoltare cose che non vorrebbe mai sentire, proprio come è successo al marito inglese di cui stiamo per parlarvi.

Dopo aver ascoltato sua moglie che parlava nel sonno riferendosi a un crimine che aveva commesso, non ha avuto dubbi: alcuni sospetti che già nutriva su di lei sono stati confermati proprio dalla sua consorte che dormiva, senza che lei ovviamente lo sapesse. Deluso e arrabbiato, l'uomo ha deciso che si sarebbe rivolto alla polizia per denunciarla.


immagine: Ruth Fort/Facebook

La moglie in questione si chiama Ruth Fort, ha 47 anni e di professione fa l'operatrice sanitaria. Stando a quanto si è appreso, mentre si trovava ad assistere una donna anziana presso una casa di cura, ha colto l'occasione per agire in modo criminale e le ha sottratto illecitamente ben 7.200 sterline dal conto in banca. I primi sospetti del marito Antony sono arrivati quando la moglie, durante una vacanza in Messico, si era lasciata andare a spese davvero sostanziose, ben al di là della sua portata.

"Da quel momento ho cominciato a nutrire dei sospetti su Ruth - ha detto il marito - poi, quando l'ho sentita parlare di soldi nel sonno e in seguito ho trovato la carta di debito dell'anziana nella sua borsa, ho capito tutto. Mi si è spezzato il cuore".

immagine: Ruth Fort/Facebook

Proprio così: venuta a sapere che la donna che assisteva in casa di cura disponeva di una bella cifra in banca, Ruth le ha sottratto la carta di debito e ha cominciato a spendere i suoi soldi, avendo avuto accesso al suo PIN e giustificandosi in vari modi col marito. "Non sapevo se crederle - ha aggiunto Antony - ma alla fine tutto è stato chiaro. Mi sono sentito assolutamente disgustato, non potevo crederci e non potevo ignorare quello che aveva fatto. Per me era inammissibile che potesse rubare a una persona vulnerabile: dovevo denunciarla".

Advertisement
immagine: Ruth Fort/Facebook

Così l'uomo, dopo aver parlato con la moglie - che ha confessato tutto - si è recato alla polizia. "È stato straziante - ha ammesso - la amavo, eppure sapevo di non avere altra scelta". Nel giro di poco tempo, Ruth è stata arrestata e poi condannata a 16 mesi di detenzione. Il giudice ha anche lodato l'operato di Antony, per il quale non dev'essere stato affatto semplice denunciare la moglie.

Voi cosa avreste fatto al posto suo?

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie