Il "delitto perfetto" potrebbe esistere, ma solo in questo luogo: il curioso caso di Yellowstone - Curioctopus.it
x
Il "delitto perfetto" potrebbe esistere,…
Si traveste e si imbuca al matrimonio della cognata che non l'ha invitata al matrimonio 15 foto ci mostrano oggetti, animali e persone nelle loro inaspettate dimensioni

Il "delitto perfetto" potrebbe esistere, ma solo in questo luogo: il curioso caso di Yellowstone

19 Gennaio 2022 • di Lorenzo Mattia Nespoli
1.409
Advertisement

Quando parliamo di "delitto perfetto", sicuramente tutti noi andiamo con la mente a scenari da storie gialle o poliziesche, di quelle in cui gli intrighi che portano alla scoperta del colpevole di turno sono davvero complessi, e alla fine ci ricordano che, con ottime probabilità, prima o poi i "cattivi" di turno vengono scoperti e puniti.

Eppure, cosa pensereste se vi dicessimo che esiste un luogo nel mondo in cui anche il più accanito criminale potrebbe commettere un delitto senza mai essere perseguito? Non stiamo scherzando, perché un professore di legge della Michigan State University ha fatto luce proprio su questo posto tanto bello quanto inquietante. Il motivo della sua particolarità? Un cavillo giuridico e costituzionale. Vediamo più nel dettaglio di cosa si tratta.


immagine: Pixabay

Quello del delitto perfetto è un concetto che, da sempre, attira l'attenzione e la curiosità di investigatori, legali e criminologi. È davvero possibile che uno o più malintenzionati architettino così bene un progetto fuorilegge da non essere scoperti? La maggior parte degli esperti concorda sul fatto che la risposta è no. Tuttavia, il professor Brian Kalt, docente di legge presso la Michigan State University, ha di fatto smentito questa teoria. Almeno per quanto riguarda un solo e ristretto luogo nel mondo.

Stiamo parlando del Parco statunitense di Yellowstone, la celebre area naturale protetta i cui confini ricadono, per la maggior parte, nello Stato del Wyoming. Per la maggior parte, appunto, perché in realtà un 9% del Parco non fa parte di quello Stato, ma è costituito da piccoli appezzamenti di terreno dell'Idaho e del Montana. Ed è proprio lì che sorge il problema.

Per legge, Yellowstone fa a tutti gli effetti parte del Wyoming, Stato responsabile del governo e di tutto ciò che accade anche il quella minore parte che geograficamente non è "sua". Questa contraddizione tra giurisdizione e confini fa sì che in quell'area di circa 50 miglia quadrate, costituzionalmente, non ci siano regole applicabili in modo preciso, e dunque che qualsiasi eventuale crimine rimanga impunito.

Advertisement
immagine: Roy Luck/Flickr

Poiché quel 9% del Parco fa parte di un distretto del Wyoming, ma si trova all'infuori di esso, qualsiasi delitto commesso lì potrebbe tecnicamente non essere mai perseguito dalla legge. Le motivazioni più specifiche di questa incredibile caratteristica sono da rintracciare nella Costituzione degli Stati Uniti e nelle varie regole relative alla giuria che dovrebbe giudicare un criminale. Per farla semplice, in questa zona non potrebbe esistere alcuna giuria, e dunque di conseguenza senza di essa non potrebbe esistere alcun processo.

Da quanto Kalt ha sollevato la questione, ha anche proposto una sua personale soluzione al problema, ossia quella di emanare una legge che ridisegni i confini in quei distretti. Tuttavia, la sua voce non ha ricevuto molto ascolto, e quell'area del Parco di Yellowstone continua a essere un posto dove potrebbe verificarsi proprio lo scenario descritto sopra.

Incredibile, vero?

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie