Approvato negli USA il primo collirio anti-presbiopia: potrebbe rendere gli occhiali un lontano ricordo

Lorenzo Mattia Nespoli

13 Dicembre 2021

Approvato negli USA il primo collirio anti-presbiopia: potrebbe rendere gli occhiali un lontano ricordo
Advertisement

Tra tutti i difetti della vista che possono comparire con l'avanzare degli anni, la presbiopia è senza dubbio uno dei più diffusi. Tra i 40 e i 45 anni, infatti, in molte persone può verificarsi una progressiva riduzione delle capacità visive da vicino. Mettere a fuoco scritte e oggetti, così, diventa più complicato, ed è per questo che tanta gente finisce per ricorrere ad appositi occhiali.

I numeri di presbiti, nel mondo, sono davvero impressionanti: secondo un rapporto dell'Oms, si stima che 1,8 miliardi di persone siano colpite da questo problema di vista. La loro quotidianità non è sempre semplice, spesso proprio a causa degli occhiali, ma il farmaco di cui stiamo per parlarvi potrebbe rappresentare un vero punto di svolta, un ritrovato rivoluzionario e alternativo alle famigerate lenti. Di cosa stiamo parlando? Del primo collirio approvato per il trattamento della visione sfocata da vicino.

via CBS News

Advertisement

Pixahive - Not the actual photo

Immaginate se, da presbiti, potreste attenuare i vostri problemi di visione ravvicinata semplicemente con qualche goccia di collirio. Non si tratta di fantascienza, perché un team di sperimentazione clinica ha presentato Vuity, un farmaco che sembra a dir poco perfetto per tale scopo.

Un'applicazione per sei ore di vista nitida anche da vicino: questa è la promessa di Allergan, l'azienda farmaceutica che produce le gocce. Vuity, stando a quanto riferito, fa effetto in soli 15 minuti, per poi garantire un tempo di azione che, come detto, può arrivare fino a sei ore. Il collirio anti-presbiopia è il primo e l'unico a essere stato approvato dall'FDA statunitense e, successivamente a tale via libera, è stato commercializzato.

psyberartist/Wikimedia

"Siamo lieti di lanciare sul mercato questo trattamento unico nel suo genere per milioni di persone affette da presbiopia", ha dichiarato Jag Dosanjh, Vicepresidente senior di Allergan. E alle voci entusiaste dei vertici della ditta farmaceutica hanno fatto eco anche quelle dei partecipanti alla sperimentazione del collirio. "È sicuramente un cambiamento di vita" ha commentato Duncan Toni Wright.

Le gocce Vuity rendono al massimo per i pazienti presbiti di età compresa tra i 40 e i 55 anni. Il medicinale agisce stimolando il restringimento della pupilla, consentendo così all'occhio di mettere a fuoco in modo più rapido ed efficiente. Il cristallino, una piccola "lente" presente nei nostri occhi, può così tornare a funzionare più regolarmente.

Advertisement

New FDA-Approved Eye Drug Can Improve Close-Up Vision and Reduce Need for Reading Glasses One drop of Vuity in each eye can give users sharper vision for 6 to 10 hours

Pubblicato da Ophthalmology Exams su Sabato 11 dicembre 2021

Come per tutti i farmaci, anche le gocce Vuity hanno degli effetti collaterali e indesiderati: tra i più comuni mal di testa e arrossamento degli occhi, e devono essere usate sotto controllo medico e in determinate condizioni. L'azienda, in ogni caso, si è detta super-fiduciosa nel suo collirio, e non resta che attendere la sua diffusione anche al di fuori degli Stati Uniti.

Che ne pensate di questo ritrovato che potrebbe farvi riporre nel cassetto gli occhiali da vista?

Advertisement