Non credi nella tue capacità e hai bassa autostima? Questi 4 trucchi possono aiutarti a migliorarla - Curioctopus.it
x
Non credi nella tue capacità e hai…
Mamma mette accidentalmente in vendita il figlio invece del divano: A soli 9 anni questo bimbo ha creato un'app per aiutare il suo fratellino affetto da autismo a comunicare

Non credi nella tue capacità e hai bassa autostima? Questi 4 trucchi possono aiutarti a migliorarla

04 Dicembre 2021 • di Irene Grazia Paladino
1.642
Advertisement

L’autostima è, per definizione, l’opinione che hai di te stesso. Questa opinione, nonostante sia soggetta a molte variabili e cambiamenti nel corso del tempo - influisce moltissimo sulla nostra quotidianità. Il modo di rapportarci con altre persone, di far valere il nostro pensiero, di emergere a lavoro, dipendono molto dall’autostima che abbiamo di noi stessi. Una bassa autostima, se protratta troppo a lungo, può diventare una situazione stressante e problematica. Ma da cosa è influenzata l’autostima? Questa è il risultato delle esperienze passate, dell’educazione, del modo in cui siamo stati trattati quando eravamo bambini. Fortunatamente, è possibile lavorare sulla propria autostima - e, auspicabilmente, migliorarla a qualsiasi età.


immagine: flickr

Prima di capire cosa puoi fare per migliorare la tua autostima, cerchiamo di capire davvero cos’è. L’autostima non riguarda le nostre capacità, né la percezione che gli altri hanno di noi. L’autostima riguarda la percezione che abbiamo di noi stessi, il modo in cui valutiamo le nostre capacità. Una mancanza di autostima può influenzare la vita di una persona sotto diversi punti di vista: coinvolge la vita privata, influendo sulle relazioni personali, e la vita lavorativa. Cosa fare allora per migliorarla?

 

immagine: Pexels
  1. Identifica i pensieri negativi

Il primo passo da fare è capire quali sono i pensieri negativi su te stesso. Può essere utile annotare questi pensieri. Quando ti ritrovi a pensare “non sono abbastanza”, “non ce la faccio”, “non ne sono capace” annota tutto. Mentre scrivi, prova poi a cercare le prove che mettono in dubbio queste affermazioni. Quali risultati hai raggiunto nella vita? Cosa sei stato capace di fare? Questo ti aiuterà a capire che i tuoi pensieri sono infondati. 

  1. Identifica i tuoi lati positivi

Dopo aver messo nero su bianco i tuoi pensieri negativi, fai lo stesso con le idee positive: in cosa sei bravo? Quali sono le tue capacità? Quali caratteristiche personali vengono apprezzate dalle persone che ti circondano? Un dialogo sincero e positivo con te stesso è un buon modo per lavorare sulla tua autostima.

    3. Circondati di persone positive

Le persone che frequentiamo ci condizionano e condizionano la nostra visione della vita. Fai una “selezione” e prova a capire quali relazioni ti fanno sentire meglio di altre. Se ci sono persone che ti influenzano negativamente, prova ad allontanarle. 

    4. Prenditi una pausa

L'autostima non è qualcosa di immobile e fisso: può variare, nel corso dei giorni, a seconda delle situazioni che stiamo vivendo. Quando ti senti particolarmente triste, concediti una pausa: va bene fermarsi e prendersi cura della propria salute mentale. Un momento di pausa può aiutarci a far luce sui motivi che scatenano la convinzione di non essere abbastanza.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie