Perché non ti piacciono i selfie che scatti? C'è una ragione, e la psicologia ci dice quale - Curioctopus.it
x
Perché non ti piacciono i selfie che…
15 persone che hanno reso unico il loro bagno con delle tendine da doccia memorabili Sono amiche da anni e poi scoprono di essere sorelle: l'incredibile storia di queste due donne

Perché non ti piacciono i selfie che scatti? C'è una ragione, e la psicologia ci dice quale

28 Novembre 2021 • di Marcello Becca
2.311
Advertisement

Sono pochi i fortunati che pensano di essere fotogenici. La maggioranza delle persone storce il naso quando vede la sua immagine riprodotta dal cellulare. Questo senso di scontentezza è stato studiato dagli psicologi che hanno verificato, con prove pratiche, le nostre reazioni davanti all’immagine del nostro viso. È possibile superare questo senso di inadeguatezza? Possiamo abituarci ad amare la riproduzione fotografica dei nostri tratti somatici? 

Certo, lo scoprirete in questo articolo. 

immagine: Pexels

Per quale motivo alla maggioranza delle persone non si piace quando si guarda in una foto o in un video? Gli psicologi Nicholas Epley ed Erin Whitchurch hanno studiato le reazioni di un panel di persone alla vista di un selfie. Dopo la sessione fotografica, ai partecipanti è stato chiesto di scegliere tra una foto semplice e una foto ritoccata in modo da apparire più attraenti. Tutti i partecipanti si sono riconosciuti nelle foto photoshoppate, piuttosto che in quelle che ne ritraevano il loro aspetto reale.

Per quali ragioni?

Le ragioni per cui non ci piacciamo in foto sono molte. In primo luogo perché Il nostro cervello spesso ci fa credere di essere più attraenti di quanto siamo in realtà. Gli scienziati descrivono questo fenomeno con il fatto che tendiamo a pensare a noi stessi con l'auto-esaltazione. Gli psicologi Nicholas Epley ed Erin Whitchurch spiegano che le persone tendono a valutare i propri tratti e le proprie capacità più favorevolmente di quanto sia oggettivamente giustificato.

In altre parole, i tuoi selfie potrebbero non piacerti perché rivelano il tuo aspetto reale, che potrebbe essere molto meno attraente di quanto tu creda.

 

immagine: pexels

Però dovete anche tenere presente l’effetto “novità”. A volte il primo sguardo a un selfie o a una foto di se stessi può non essere un'esperienza piacevole. Ma se la si guarda e riguarda per diverso tempo, ci si abitua e lentamente la si apprezza. Se dai un'occhiata ad alcune foto di te da molto tempo fa, vedresti quanto sei stato incredibile, e ti renderai conto che non avresti mai dovuto dubitare di te stesso così tanto come hai fatto.

 

Advertisement

Tuttavia, noi tutti possiamo imparare ad accettare noi stessi con qualche piccola accortezza. Ecco 5 consigli su come allenare la tua mente ad apprezzare i tuoi selfie: 

  1. Scatta una foto di te stesso con un telefono e con una macchina fotografica: è importante capire se il problema deriva dai selfie o dalle fotografie tradizionali.
  1. Dai un'occhiata a qualche vecchia foto: se al primo sguardo un nostro selfie può non essere un'esperienza piacevole, quando la si riguarda dopo molto tempo capiamo che effettivamente non è poi così male.
  1. Sfrutta l'effetto sorpresa per allenarti ad osservare il tuo ritratto: Scorrere velocemente le tue foto ti permetterà di far combaciare l'immagine che hai di te stesso e quella reale. 
  1. Non dimenticare di sorridere! Guardare un volto sorridente attiva l'area della corteccia orbitofrontale mediale del cervello, un'area speciale associata molto spesso alla  felicità.
  1. Ama te stesso per ciò che sei!
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie