Mamma paga la figlia di 9 anni per fare le faccende domestiche: "le insegno a risparmiare" - Curioctopus.it
x
Mamma paga la figlia di 9 anni per fare…
Se anche il tuo cellulare si scarica subito, metti in pratica questi consigli per far durare di più la batteria Bandito dall'all you can eat per aver mangiato troppo:

Mamma paga la figlia di 9 anni per fare le faccende domestiche: "le insegno a risparmiare"

23 Novembre 2021 • di Irene Grazia Paladino
5.292
Advertisement

Sempre più famiglie tendono a coinvolgere i figli nelle faccende domestiche quando sono ancora in tenera età. Nessun genitore vuole privare il figlio della possibilità di vivere un’infanzia spensierata, ma le motivazioni sono altre: si vuole insegnare ai figli il valore del denaro, del risparmio. Si vogliono veicolare alcuni valori e far capire loro che esistono dei doveri e dei compiti da assolvere: in futuro dovranno rimboccarsi le maniche e diventare autonomi. A riguardo, però, esistono pareri discordanti: è giusto far fare le faccende domestiche ai bambini? Ed è giusto dar loro una ricompensa economica per i lavori svolti?

via: The Mirror

Jourdain Goodwill ha 31 anni ed è mamma di due bambine: la più piccola ha forse poco più di un anno mentre la figlia maggiore - Darcey - ha 9 anni. La donna ha raccontato di coinvolgere la figlia nelle faccende domestiche. La donna dà alla figlia £ 4,50 a settimana per mettere via i panni sporchi e pulire la sua camera da letto. La donna vuole che la figlia, nonostante la giovane età, impari ad essere indipendente: si prepara per la scuola, si lava i denti e legge i libri. Ogni gesto, però, viene ricompensato. 

 

Secondo la giovane mamma, è un modo per insegnare alla figlia il valore del denaro e del risparmio. Darcey, infatti, ha intenzione di usare il denaro guadagnato per comprare una smart TV. Fino ad ora ha guadagnato, con le faccende settimanali, quasi 200 sterline. I soldi vengono caricati su un conto, chiamato GoHenry, pensato proprio per questo scopo: GoHenry è una carta di debito pensata per insegnare ai bambini il valore del risparmio. I genitori possono controllare l’applicazione e impostare pagamenti e obiettivi settimanali. Insomma, Darcey non riceve una paghetta “immotivata”. Ogni sterlina viene guadagnata svolgendo i lavori domestici. La mamma sostiene che questo meccanismo è utile per insegnare alla figlia il valore dell’indipendenza ed è fiera dei lavori che la figlia svolge e dei traguardi economici che è riuscita a raggiungere. 

Cosa ne pensi? Questo meccanismo di obiettivi/premi può essere utile per trasmettere ai figli alcuni valori oppure è ancora troppo presto per spingerli a svolgere le faccende domestiche? 

 

Tags: CuriosiLavoriFamiglia
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie