Gli effetti di schermi e dispositivi elettronici sui bimbi non sono poi così dannosi: lo rivela uno studio - Curioctopus.it
x
Gli effetti di schermi e dispositivi…
Uno scuolabus va in fiamme: l'autista mette in salvo tutti i bambini a bordo e diventa un eroe (+VIDEO) A 34 e 35 anni sono tra i nonni più giovani del Regno Unito:

Gli effetti di schermi e dispositivi elettronici sui bimbi non sono poi così dannosi: lo rivela uno studio

31 Ottobre 2021 • di Marcello Becca
955
Advertisement

Un nuovo studio sociologico pubblicato dalla rivista Plos One sembra smentire il buonsenso comune: gli schermi - secondo questa ricerca - non sarebbero così pericolosi per i bambini come si pensa.

Oggi i bambini dispongono di una media di 3 dispositivi digitali con cui passano quasi tutto il loro tempo a discapito di sport, di attività ricreative e di socialità. Tuttavia, i ricercatori coinvolti nell'analisi non hanno rilevato una correlazione diretta tra l’uso degli strumenti informatici e la depressione di cui soffrono sempre più i giovani.

via: Plos One
immagine: Pixabay

Basandosi su una ricerca sugli effetti dell’uso dei dispositivi informatici condotta su più di 12.000 bambini di nove e dieci anni, alcuni ricercatori sono arrivati alla conclusione inattesa. Hanno infatti affermato il contrario di ciò che pensiamo tutti noi. A loro avviso, passare molto tempo davanti a uno schermo non sarebbe poi così pericoloso per i bambini.

Lo studio statunitense ha indagato sul collegamento tra il tempo trascorso davanti allo schermo e il rendimento scolastico dei bambini, le abitudini del sonno, le relazioni tra pari e la salute mentale.

I genitori hanno completato un questionario sullo schermo, indicando in una lista di controllo il comportamento del bambino e valutando il suo stato di ansia (includendo anche eventuali problemi sul loro livello di attenzione e di memorizzazione). Hanno riferito sui voti dei loro figli a scuola, sulla quantità e qualità del sonno, oltre a dichiarare il loro stato sociale e il nucleo etnico di appartenenza.

Advertisement
immagine: Pixabay

I bambini hanno compilato in modo indipendente un questionario sullo schermo, con quattordici voci sui diversi tipi di utilizzo dei media ricreativi sugli schermi. È stato anche chiesto loro quanti amici intimi hanno.

Si tenga presente che oggi i giovani usano gli schermi più che mai. È stato calcolato che ogni bambino dispone di almeno tre dispositivi cui fare riferimento: laptop, smartphone, televisori, tablet, dispositivi di gioco e computer di famiglia. Si stima quindi che i bambini utilizzino un dispositivo mobile o guardino la televisione per 3-4 ore al giorno. Tutto questo è, ovviamente, peggiorato con la gestione della pandemia che ha obbligato i ragazzi all’isolamento e alle lezioni online.

I bambini trascorrono, insomma, più di un terzo della loro giornata a guardare gli schermi. Tuttavia, secondo questi ricercatori, gli schermi non sarebbero una causa direttamente correlata a patologie e situazioni ansiogene dei bambini che - con le risorse dell’infanzia - sono in grado di sostenere questo nuovo tipo di vita digitale.

 

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie