x
Mamma caccia di casa il figlio perché…
Imprenditrice regala ai suoi dipendenti 10.000$ e biglietti di prima classe per qualsiasi destinazione Dipendente di McDonald's mostra come prepara le patatine per i clienti maleducati

Mamma caccia di casa il figlio perché è gay, il nonno lo difende: "sei tu a essere contro natura"

27 Ottobre 2021 • di Lorenzo Mattia Nespoli
5.022
Advertisement

Certe volte, per avere una visione più ampia e oggettiva di quello che facciamo, occorre un'opinione esterna. E, quando questa posizione arriva da una persona più anziana e saggia, forse bisognerebbe davvero iniziare a riflettere sul suo significato profondo. Ne sa qualcosa Christine, la mamma che ha ricevuto una lettera densa di significato da suo padre, il nonno di Chad, ragazzo gay cacciato di casa dalla donna proprio per via delle sue preferenze sentimentali.

Proprio così: aver saputo che il figlio non era etero e che aveva una relazione con un altro uomo è bastato a questa mamma per farle prendere una decisione che definire drastica sarebbe riduttivo. Il ragazzo sarebbe andato contro i precetti religiosi secondo i quali lei lo avrebbe cresciuto e così, disconoscendolo, Christine non ha più voluto che vivesse con i genitori. Il nonno del giovane, tuttavia, ha riservato alla figlia parole tutt'altro che tenere, criticandola aspramente proprio come lei aveva fatto col figlio.

via: Huffpost

"Sono deluso da te come figlia - inizia a scrivere il nonno di Chad - Hai ragione sul fatto che abbiamo una 'vergogna in famiglia', ma hai torto su chi sia. Se trovi il tuo cuore, chiamaci". Parole che non lasciano troppo spazio ai sentimentalismi, quelle scritte dall'anziano signore, che ha deciso di schierarsi in modo evidente contro ciò che aveva fatto sua figlia, punendo il nipote in quel modo soltanto per le sue scelte sentimentali.

Può essere difficile credere a tanto risentimento, specie in un momento in cui, rispetto al passato, questioni simili dovrebbero aver raggiunto un maggior livello di tolleranza e accettazione. Eppure, a quanto sembra, non è sempre così scontato che le persone - nonostante siano genitori - riescano sempre ad accogliere in modo positivo ciò che un figlio decide di fare nella sua vita privata.

Al punto che, come nel caso di Christine, la donna è arrivata a definire "un abominio" il fatto che suo figlio fosse gay. Le parole del nonno, scritte nella lettera che, in breve tempo, ha fatto il giro del web, le hanno dato una lezione che forse non dimenticherà tanto facilmente. "Il vero abominio è aver cacciato Chad fuori di casa soltanto perché ti ha confessato che è gay - ha scritto ancora l'uomo - un genitore che rinnega suo figlio è ciò che va contro natura".

"Hai scelto di essere offensiva, di mentalità ristretta e anche arretrata", si legge ancora nelle righe di rimprovero dedicate dall'anziano a sua figlia. Motivazioni e opinioni, le sue, che lo hanno portato a trattare Christine nello stesso modo in cui lei aveva trattato il figlio. L'uomo, infatti, ha deciso di tagliare i rapporti con lei, prendendosi inoltre cura dello stesso Chad in prima persona.

Insomma: una presa di posizione a dir poco chiara e definita, che insiste sulla necessità di considerare l'amore di una persona per quello che è, indipendentemente dalle preferenze tra uomini e donne. Una lezione che tutti dovrebbero imparare da questo nonno, nella speranza che episodi come questo siano sempre meno frequenti. Che ne pensate?

Tags: FamigliaStorie
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie