Alce rimane con uno pneumatico incastrato al collo per oltre 2 anni: finalmente è salvo - Curioctopus.it
x
Alce rimane con uno pneumatico incastrato…
Il relitto del Titanic sta scomparendo: lo documenta una spedizione subacquea (+VIDEO) Telecamera di sicurezza riprende il ballo di gioia di una senzatetto: ha superato il colloquio di lavoro (VIDEO)

Alce rimane con uno pneumatico incastrato al collo per oltre 2 anni: finalmente è salvo

13 Ottobre 2021 • di Lorenzo Mattia Nespoli
979
Advertisement

Una sofferenza durata oltre due anni, quella che purtroppo ha vissuto l'alce protagonista della storia che stiamo per raccontarvi. Un episodio che, tristemente, mostra ancora una volta nel concreto quali possono essere i danni causati dall'uomo alla natura, agli elementi e alle creature che la popolano.

Per quel lungo periodo di tempo, infatti, l'animale selvatico in questione è rimasto con uno pneumatico incastrato intorno al collo. Non è chiaro come questo incidente sia potuto accadere: quasi sicuramente la gomma per auto era stata abbandonata, per incuria, in una zona dove non doveva trovarsi. Individuato l'alce, i funzionari che si occupano della fauna selvatica si sono messi al lavoro per liberarlo e, dopo svariati tentativi, finalmente ci sono riusciti.

via: CNN

Siamo in Colorado, nella zona delle Montagne Rocciose, e il primo avvistamento di questo alce maschio di quattro anni e mezzo per 270 kg di peso è avvenuto nel 2019 da parte di un ufficiale del Colorado Parks and Wildlife durante un'indagine sulla fauna del posto. Impossibile, per lui, non notare lo pneumatico che aveva intorno al collo.

Non è stato semplice tenere d'occhio l'animale. Grazie alle telecamere posizionate dai funzionari in zone strategiche, infatti, i suoi spostamenti sono stati tracciati ma, dato che erano piuttosto frequenti, non sempre si è potuto comprendere al meglio quali fossero le sue abitudini e le sue destinazioni ricorrenti. Era abbastanza chiaro, tuttavia, che la gomma per auto non stava influenzando troppo i movimenti e le necessità basilari dell'alce, come bere e mangiare.

Nonostante questo, stando sempre a quanto hanno riferito i rangers, l'animale selvatico correva un grosso pericolo giorno dopo giorno: avrebbe potuto rimanere impigliato in rami di alberi, recinzioni o persino nelle corna di un suo simile, con conseguenze potenzialmente drammatiche.

Grazie anche all'aiuto delle comunità locali, sollecitate a segnalare eventuali avvistamenti di questo esemplare, finalmente gli ufficiali della fauna selvatica Scott Murdoch e Dawson Swanson sono riusciti a localizzarlo nella zona di Pine, proprio in Colorado. È stato lì che, al quarto tentativo dopo quelli dei giorni precedenti, sono riusciti a catturarlo, a sedarlo e a rimuovere finalmente la fastidiosa gomma dal suo collo.

Se vi state chiedendo come abbiano fatto, è presto detto: tagliando le corna dell'alce. "Abbiamo dovuto posizionarlo nel modo giusto per rimuovere lo pneumatico, perché non è stato possibile tagliare l'acciaio che era all'interno della gomma - ha raccontato Murdoch - avremmo preferito di certo tagliare lo pneumatico e non toccare le corna, ma la situazione era dinamica e l'unica cosa da fare era concentrarsi sull'obiettivo".

Fortuna ha voluto che anche il collo dell'animale non avesse subito troppi danni dalla permanenza della gomma di 16 kg durante questi due anni. A parte qualche piccola lesione, l'alce si trova in ottime condizioni di salute, anche se permane il mistero su come sia stato possibile, per lui, incappare in una disavventura simile. "Forse è accaduto quando era più giovane, o magari durante l'inverno, quando ha perso le corna" hanno commentato i funzionari. Di certo, è un episodio che ci conferma l'importanza di rispettare la natura e la fauna selvatica, in qualsiasi caso e agendo sempre in modo responsabile.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie