"Ho 42 anni ma non sono fatta per essere madre": la risposta di una donna alle insistenti pressioni sociali - Curioctopus.it
x
"Ho 42 anni ma non sono fatta per essere…
Una catena di supermercati inaugura le casse Operaio traccia la linea stradale storta e l'azienda lo licenzia in tronco:

"Ho 42 anni ma non sono fatta per essere madre": la risposta di una donna alle insistenti pressioni sociali

01 Ottobre 2021 • di Irene Grazia Paladino
4.760
Advertisement

Con l’arrivo dei 30 anni, moltissime donne sentono la pressione di dover diventare madri. I discorsi con parenti e amici tendono sempre a girare intorno alla questione del matrimonio, dei figli, del futuro, dell’età che avanza. La domanda, sempre più incalzante, è: "quando lo fai un figlio? Orma hai l’età giusta". L’intento non è certamente quello di infastidire le donne, però è frutto di convinzioni molto - e forse fin troppo - radicate nella società secondo cui le donne, ad una certa età, devono necessariamente diventare mamme.

Yamila Reyn è una modella di 42 anni che ha deciso di parlare apertamente della sua visione riguardo la maternità, con la speranza di essere d’aiuto alle donne che si trovano nella sua stessa situazione - e che vengono spesso criticate - e con la speranza di fornire una nuova prospettiva a tutte le persone convinte che ad una certa età le donne devono ambire a fare un figlio. La donna è sposata e, nonostante sia fisicamente in grado e stia per sposarsi, ha deciso di non avere figli e dare priorità ad altri aspetti della sua vita.

 

La donna ha ammesso, senza alcuna paura, che non si sente adatta a fare la madre: Essere una mamma è una grande responsabilità. Sento di non essere venuta in questo mondo per avere figli. Non sono abbastanza matura per essere una madre, non è qualcosa a cui ambisco nella vita, non è un obiettivo per me”. Nonostante le parole di persone a lei care, che le ripetevano di non avere ancora molto tempo a disposizione, è sempre rimasta ferma sulla sua posizione. Ha anche confessato che “Volevo essere una madre più per i miei genitori che per me", in quanto i genitori esercitavano molta pressione su di lei. Anche loro, però, hanno scelto di sostenere la felicità della figlia, a prescindere da quali siano le sue scelte relative alla maternità. La donna sa che la pressione sociale che impone alle donne di fare figli può diventare anche insopportabile, ma non c’è nulla di più sbagliato che scegliere di diventare madri per accontentare gli altri.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie