Scoperte in Scozia delle misteriose sfere di pietra: hanno 5.500 anni - Curioctopus.it
x
Scoperte in Scozia delle misteriose…
Confezioni ingannevoli: 17 volte in cui le persone sono state tradite dai loro acquisti L'operaio non viene pagato per i lavori di ristrutturazione: distrugge con un martello il bagno della cliente

Scoperte in Scozia delle misteriose sfere di pietra: hanno 5.500 anni

25 Settembre 2021 • di Marcello Becca
1.264
Advertisement

L’esplorazione del passato è sempre stato uno dei più irresistibili desideri dell’uomo. L’archeologia oggi, non si accontenta più di diseppellire pietre ed esotici oggetti d’arte. Gli archeologi cercano di mettere insieme un quadro di come vivevano e si comportavano le antiche società, indagando sulle condizioni economiche e il modo di vivere della gente comune. Ecco, quindi, che alcune sfere ritrovate in Scozia acquistano un valore unico e rappresentano una vera sfida per gli archeologi più esperti.

Su un'isola remota della Scozia è stata scoperta una tomba risalente a ben 5.500 anni fa. Gli archeologi, dopo l'incredibile scoperta, hanno dovuto accelerare le ricerche e gli scavi visto che il sito si trovava quasi sul livello del mare e, da lì a pochi giorni, sarebbe stato divorato dall'acqua. Per fortuna gli studiosi sono riusciti ad intervenire prima che fosse troppo tardi facendo un’incredibile scoperta: due misteriose pietre sferiche scolpite a mano. Una scoperta enigmatica a cui gli archeologi sono abituati visto che in tutta la Scozia sono rinvenute più di 500 esemplari di questa strana forma minerale.

Risalenti a un periodo compreso tra il 3500 a.C. e il 1500 a.C., la maggior parte di queste sfere di pietra scolpite misura circa 7 centimetri di diametro, entrando perfettamente nel palmo di una mano chiusa. Sono state numerose le teorie per spiegare l’utilizzo di questi strani oggetti. Ad oggi, la più accreditata sembra essere lo studio pubblicato sulla rivista scientifica Ancient Origins. Gli studiosi, che hanno dedicato la loro vita per risolvere questo mistero, sono arrivati a diverse conclusioni. Da un lato, la forma e il peso di queste sfere di pietra lascia pensare che fossero utilizzati come proiettili da caccia per qualche tipologia di fionda o semplicemente come pesi per la pesca in mare.

Dall’altra parte invece, la strana forma di questi oggetti e la perfetta conservazione (non hanno alcun tipo di ammaccatura) lasciano pensare a degli artefatti sacri tramandati di generazione in generazione.

Advertisement

Il dottor Hugo Anderson-Whymark, curatore del National Museum of Scotland, ha postato su Twitter la scoperta delle due sfere, sottolineando quanto quel ritrovamento fosse importante per gli studi futuri. Effettivamente, aggiungendo questi reperti alle altre 20 sfere scolpite a mano ritrovate sulle Orcadi, si può capire meglio il loro utilizzo passato e il perché di questa strana forma sferica.

Le due pietre recentemente scoperte sull’isola scozzese, sono state descritte dal dottor Anderson-Whymark come una "scoperta sorprendente” dato che si trovavano in una tomba. Il che lascia pensare che si trattasse sicuramente di oggetti importanti, visto che erano stati seppelliti con i defunti forse per qualche scopo nell’aldilà.

Insomma, un ritrovamento affascinante di cui non vediamo l'ora di sapere di più. Oggi, purtroppo, dobbiamo limitarci a teorie e supposizioni non ancora confermate. Soltanto il tempo, ulteriori studi e altre scoperte potranno raccontarci di più su questo misterioso e affascinante oggetto.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie