La Francia presenta una legge per tutelare le donne che allattano in pubblico - Curioctopus.it
x
La Francia presenta una legge per tutelare…
Dipendente di un supermarket si dimette solennemente leggendo la sua lettera in mezzo al negozio Tre eroici cani bagnini salvano 14 persone che erano state travolte dalle onde

La Francia presenta una legge per tutelare le donne che allattano in pubblico

11 Agosto 2021 • di Irene Grazia Paladino
1.219
Advertisement

Allattare i neonati è qualcosa di naturale e, in certi casi, necessario: secondo molti studi, infatti, il latte materno è necessario ai bambini per sviluppare il loro sistema immunitario. Riguardo però l’atto dell’allattamento esistono, ancora, pareri discordanti: non tutti accettano che le donne allattino il proprio neonato in pubblico, e molte donne provano quindi ad allattare i propri figli in luoghi appartati con la speranza di non attirare l’attenzione. Ma cosa accade se si ha la necessità di allattare in un luogo pubblico? Le mamme sono state spesso oggetto di insulti e critiche e una legge, in Francia, mira a tutelarle.

L’Assemblea Nazionale Francese ha proposto una legge che punisce tutti coloro che ostacolano l’allattamento al seno. Chiunque impedisca ad una donna di allattare al seno starà commettendo un reato e, in quanto trasgressore, dovrà pagare una multa, pari a 1.500 euro. Sebbene prima non vi fosse alcuna restrizione che impedisse alle donne di allattare in pubblico, un fatto piacevole ha spinto il governo a pensare ad una forma di tutela: una madre stava allattando pubblicamente il figlio mentre si trovava in fila. Una donna l'ha insultata pesantemente e l’ha aggredita, non solo verbalmente.

La mamma, di nome Maÿlis, ha parlato della sua esperienza online e la sua storia è presto diventata virale, attirando così l’attenzione del governo, che ha deciso di prendere provvedimenti. L’obiettivo della legge è quello di cambiare il modo in cui viene percepito l’allattamento al seno: non si tratta di un comportamento “indecente” o “maleducato”, ma di un’azione del tutto normale. Secondo il governo bisogna cambiare mentalità, e per farlo è necessario educare le persone e sensibilizzare il personale che lavora in contesti pubblici. Secondo molte persone è assurdo pensare che sia necessaria ancora oggi una legge per tutelare le donne che allattano, eppure lo è: le donne vengono accusate, criticate e – nel peggiore dei casi – aggredite perché stanno nutrendo i propri figli, scoprendosi in pubblico. La speranza è che le mamme non abbiano più paura di dare priorità alle esigenze dei propri figli, che non si sentano più in imbarazzo o a disagio e che non vengano più aggredite. 

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie