I volontari compiono un'operazione di salvataggio per liberare un'orca di 6 metri arenata sulle rocce - Curioctopus.it
x
I volontari compiono un'operazione di…
Scopre che il fidanzato ha abbandonato il suo cane perché non di razza: si vendica abbandonando lui

I volontari compiono un'operazione di salvataggio per liberare un'orca di 6 metri arenata sulle rocce

03 Agosto 2021 • di Irene Grazia Paladino
1.052
Advertisement

Le orche sono animali che si trovano ai vertici della piramide alimentare: sono dei predatori, incredibilmente grandi e si trovano in tutti i mari e in tutti gli oceani: da quelli artici a quelli tropicali. La sua lunghezza va dai 5 ai 7 metri e può arrivare a pesare anche 6 tonnellate: riesci ad immaginare cosa significhi vederla da vicino? Alcune persone hanno visto un’orca di 6 metri, in condizioni però non favorevoli: si è arenata su una spiaggia rocciosa in Alaska, nell’isola di Prince of Wales.

via: CNN

L’orca è stata avvistata da una nave, la Steadfast, che si trovava nelle vicinanze: i marinai della nave hanno subito cercato di prestarle soccorso, in attesa che arrivasse un ufficiale della National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA). L’equipaggio ha infatti sentito i versi dell’oca e, percependo qualcosa di strano, si è avvicinato per capire cosa stesse accadendo. L’orca, immensa, si trovava bloccata nella spiaggia rocciosa, a diversi metri dal mare. Non si sa come, e perché, l’orca si sia avvicinata così tanto alle rocce, tanto da arenarsi. Probabilmente stava cercando delle foche ed è rimasta bloccata.

Alcuni testimoni hanno raccontato e ripreso la scena: durante lo spiaggiamento l’orca “cantava”, e altre orche apparivano nelle vicinanze. Ma come si fa a riportare un’orca di sei metri, e che pesa diverse tonnellate, in acqua? I marinai e i volontari hanno fatto ciò che potevano: l’hanno mantenuta umida versandole dell’acqua prima tramite dei secchi, dopo grazie ad un tubo e ad una pompa.

Advertisement

Le foto dell’eroico salvataggio sono state pubblicate su Twitter da Tara Neilson che dice: “Mio nipote Aroon era qui e ha visto questa orca arenata. Da quando vivo qui non ho mai sentito o visto qualcosa di simile. “Sembra che sia giovane. La gente ci sta versando sopra dell’acqua. Purtroppo si è ferita sugli scogli cercando di muoversi in spiaggia. La buona notizia è che la marea sta arrivando”.

Nonostante gli esperti dicano che l’aiuto umano non sia sempre necessario, spesso può rivelarsi un grande aiuto: dopo 6 ore la marea, fortunatamente, si è alzata - così come accennato da Aroon - e l’orca è riuscita finalmente a tornare in mare.

 

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie