Un gruppo di agricoltori salva questa bellissima specie di farfalla dall'estinzione - Curioctopus.it
x
Un gruppo di agricoltori salva questa…
Matrimoni russi: 18 scatti così improbabili da risultare quasi convincenti Un'azienda presenta la prima batteria domestica a idrogeno: può alimentare una casa per 3 giorni

Un gruppo di agricoltori salva questa bellissima specie di farfalla dall'estinzione

06 Giugno 2021 • di Irene Grazia Paladino
648
Advertisement

Nonostante siano piccole e non attirino facilmente l’attenzione, le farfalle sono considerati gli insetti più belli del mondo, e non stentiamo a crederlo. Esistono molte specie, alcune delle quali incredibilmente belle e rare: da quelle piccolissime a quelle colorate. La Hamearis lucina, meglio conosciuta come “Duca di Borgogna” è una farfalla molto rara e, fortunatamente, è stata salvata dall’estinzione.

Il Regno Unito ama particolarmente le farfalle: proprio in Inghilterra si trova la più grande organizzazione benefica che si dedica a salvare farfalle e falene. L’organizzazione in questione si chiama Butterfly Conservation ed ha recentemente aiutato proprio il Duca di Borgogna ad evitare l’estinzione. Dieci anni fa la farfalla, che prende il nome da un aristocratico di una terra lontana, era stata trovata solo nel Lake District meridionale e nelle North York Moors: già allora era considerata una delle farfalla più rare della Gran Bretagna. Negli anni precedenti, infatti, il suo numero era drasticamente diminuito del 46%.

Nel 2011 la Butterfly Conservation ha lanciato un programma per popolare la specie: era necessario ripristinare gli habitat. Il programma, chiamato Dukes on The Edge, ha seguito una precisa metodologia: sono state monitorate le aree in cui vivevano le specie, è stata sensibilizzata l’opinione pubblica sull’importanza delle farfalle e sono stati chiamati e formati dei volontari. 

Gli agricoltori hanno svolto un ruolo fondamentale poiché si è visto come la maggior parte dell'habitat di queste farfalle si trovasse vicino alle fattorie. Gli agricoltori hanno implementato la gestione dell'habitat e si sono occupati di coltivare senza disturbare l'habitat della farfalla: non utilizzano pesticidi, spray o fertilizzanti chimici e questo permette di migliorare l’habitat delle farfalle, preservando non solo il Duca di Borgogna ma anche altre specie.

Tra il 2010 e il 2020 la popolazione è cresciuta del 25%. Un appassionato di farfalle si è imbattuto nella più grande colonia singola del paese: questa si trovava sulle colline di un caseificio biologico del Dorset, dove il proprietario ha si è impegnato per sostenere l’habitat delle farfalle per circa 20 anni. Oggi queste farfalle stanno anche ricolonizzando alcune aree: il programma ha portato al ripristino di circa 57 acri di area di habitat. Questo progetto, ambizioso e complesso, ha salvato la specie dall’estinzione.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie