I genitori gli chiedono di pagare 1300 dollari al mese di affitto per la sua stanza: lo sfogo di un 18enne - Curioctopus.it
x
I genitori gli chiedono di pagare 1300…
Agricoltore non trova nessuno disposto a raccogliere gli agrumi: perde un raccolto da 50 milioni di dollari

I genitori gli chiedono di pagare 1300 dollari al mese di affitto per la sua stanza: lo sfogo di un 18enne

03 Agosto 2021 • di Irene Grazia Paladino
2.682
Advertisement

Fino a quando i genitori sono tenuti a mantenere i figli e a dare loro un sopporto economico? Ogni genitore ha la sua opinione: c’è chi offre supporto ai figli fino alla loro totale indipendenza e chi invece sostiene che questi, una volta raggiunta la maggiore età, debbano iniziare a prendersi le proprie responsabilità e a cavarsela da soli. Un adolescente, però, è rimasto sbalordito dalla richiesta dei suoi genitori: su Reddit, mantenendo l’anonimato, ha raccontato di abitare con i genitori e che questi si aspettano che lui paghi l’affitto. Prima di chiederti quale sia la tua opinione, ti raccontiamo l’intera vicenda.

Il ragazzo dice: “Mi sono appena laureato e inizierò il College ad agosto. Ho appena iniziato a lavorare a tempo pieno, ma quando inizierò le mie lezioni passerò di nuovo al part-time. Prima del mio 18° compleanno, più di un mese fa, i miei genitori hanno iniziato a parlare di come si aspettano che io paghi l'affitto e la metà delle bollette se voglio continuare ad abitare con loro. Non era quello il problema. Il problema era che si aspettavano che pagassi 1.300 dollari al mese per la mia minuscola stanza che condivido con il mio fratellino. Non includendo la metà delle bollette che si aspettavano che pagassi. La maggior parte degli appartamenti nella nostra città si trova intorno a quella cifra, ma per un intero appartamento e non una singola camera da letto e lo spazio condiviso con tutti gli altri. La maggior parte del mio stipendio andrebbe a quello allora. Come ho chiesto ai miei genitori, non avrei problemi ad aiutare con le bollette e a pagare la mia stanza se abbassassero l'affitto. Hanno detto che è quanto hanno concordato, quindi è quello che dovrei pagare se voglio continuare a stare lì.

Il ragazzo continua: “Quindi ho parlato con uno dei miei amici, che stava cercando un nuovo coinquilino negli ultimi 3 mesi. Alla fine sono andato da lui e mi ha aggiunto al contratto di locazione. La mia stanza e il mio bagno, più il totale dell'affitto e la mia metà delle bollette, costano molto meno dell'affitto che i miei genitori si aspettavano che pagassi. Ma il fatto è che sono super arrabbiati con me perché me ne sono andato. Mia madre mi ha ignorato quando mi sono trasferito, mio ​​padre continuava a dire che era così deluso da me. Per un po' speravano di poter contare su di me per aiutarli con le rate del mutuo e anche con le bollette così, ora che ho scelto di partire, mio padre dice che li lascerò davvero in difficoltà. Credo di aver deciso di essere egoista invece di aiutare la mia famiglia.”

È giusto chiedere ad un figlio non ancora completamente indipendente di pagare l'affitto? Il ragazzo ha davvero motivo di sentirsi in colpa?

Tags: WtfAssurdiStorie
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie