Questo paesino italiano rimane in ombra per tre mesi l'anno: un grande specchio illumina le case - Curioctopus.it
x
Questo paesino italiano rimane in ombra…
17 persone hanno immortalato incredibili coincidenze in grado di farci credere nel destino 15 foto di persone che hanno rivoluzionato il concetto di

Questo paesino italiano rimane in ombra per tre mesi l'anno: un grande specchio illumina le case

26 Gennaio 2021 • di Lorenzo Mattia Nespoli
5.432
Advertisement

Tre mesi l'anno senza sole. No, non stiamo descrivendo uno scenario da film apocalittico-distopico, ma basta questa frase per riassumere ciò che accade a Viganella, il piccolo paese italiano che si trova in Piemonte, balzato agli onori delle cronache per una particolarità che lo contraddistingue da tanti altri borghi montani sparsi per il territorio della Penisola.

Tutti gli anni, dalla metà di novembre agli inizi di febbraio, questo paesino di circa 200 abitanti va in ombra. Proprio così: a causa di un monte che si trova proprio accanto a Viganella, i raggi del sole non riescono ad arrivare fino agli edifici del centro abitato, condannato di fatto a uno stato prolungato di penombra. Una condizione piuttosto limitante, alla quale però alcune persone del posto hanno trovato una soluzione brillante (è proprio il caso di dirlo!), grazie a uno speciale specchio che in poco tempo ha reso famosa Viganella, elevandola a meta turistica.

L'idea è di quelle destinate a far parlare di sé, e risale al 2006. Il Sindaco che allora guidava il paese, Franco Midali, decise che era ora di riportare la luce nel borgo, e per farlo collaborò con l'architetto Giacomo Bonzani e con Emilio Barlocco, docente d'ingegneria all'Università di Genova. Insieme, fecero realizzare un enorme specchio rotante di 40 metri quadri che, installato in posizione strategica sul fianco di una montagna, avrebbe illuminato Viganella grazie al suo riflesso.

Un'idea a dir poco geniale, visto che di fatto lo specchio che segue la luce solare e fa uscire il paesino dal suo stato di penombra prolungata ha funzionato a meraviglia, non solo perché effettivamente questo dispositivo è riuscito nel suo intento, ma anche perché, grazie a esso, Viganella è stata conosciuta in Italia e non solo.

Advertisement

Non è un caso se negli anni, sono arrivate qui in visita molte persone, incuriosite dalla sua particolarità e dalle bellezze del territorio.

E vagando per il centro del borgo, nei mesi in cui il sole si nasconde dietro la montagna e lo specchio fa il suo dovere, ci si accorge di come questa trovata sia davvero l'orgoglio delle persone del posto che, attraverso altri ingegnosi sistemi di specchi, sono riuscite a illuminare anche gli angoli più in ombra di strade ed edifici.

Lo specchio più importante, quello che porta luce, calore e serenità, nel frattempo è lì, in attesa di essere spento agli inizi di febbraio, quando finalmente in paese i raggi naturali del sole tornano a fare capolino dalla montagna. Inutile dire che tutto ciò è accolto da una grande festa...

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie