Un uomo trova 63 monete d’oro della dinastia Tudor zappando il giardino: un tesoro di grande valore - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Un uomo trova 63 monete d’oro della…
15 foto di animali albini che non hanno bisogno di altri colori per essere estremamente affascinanti Questo artista

Un uomo trova 63 monete d’oro della dinastia Tudor zappando il giardino: un tesoro di grande valore

13 Gennaio 2021 • di Irene Grazia Paladino
1.380
Advertisement

Un uomo stava semplicemente zappando il suo giardino di casa - nel distretto di New Forest nello Hampshire, Regno Unito - quando ha fatto una scoperta a dir poco inaspettata: ha trovato ben 63 monete d’oro e una moneta d’argento risalenti al XV e XVI secolo. La famiglia ha segnalato la scoperta sul Portable Antiquities Scheme, un programma volontario che il governo britannico gestisce e nel quale vengono registrati tutti i reperti che vengono trovati dalle persone. Il British Museum ha poi ufficializzato la notizia.

Le monete erano di proprietà della dinastia Tudor, alcune delle quali dedicate a tre delle sei mogli di Enrico VIII: alcune monete riportano infatti le iniziali di Caterina D’Aragona (K), Anna Bolena (A) e Jane Seymour (I). Barrie Cook, un curatore di monete medievali e della prima età moderna al museo, ha detto che la scelta di mettere le iniziali delle sue mogli sulle monete d'oro è stata strana, ma sicuramente molto interessante. Chiunque abbia seppellito le monete, afferma Cook, era sicuramente benestante in quanto il loro valore all'epoca corrispondeva a circa 15.000€ di oggi. Il loro valore attuale, in quanto reperto antico, è sicuramente diverso.

La maggior parte delle monete raffigura San Michele. Le corone d'oro con le iniziali dei reali, invece, presentano la rosa Tudor e lo scudo d'armi. Gli studiosi non sono sicuri se il proprietario delle monete le abbia seppellite tutte in una volta o lo abbia fatto in più depositi. John Naylor, esperto di monete presso l'Ashmolean Museum dell'Università di Oxford, ipotizza che un ricco mercante o un membro del clero abbia seppellito il tesoro in risposta alla dissoluzione dei monasteri di Henry.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie