Questa pianta da fiore si è evoluta per mimetizzarsi agli occhi degli esseri umani: la scoperta - Curioctopus.it
x
Questa pianta da fiore si è evoluta…
18 scarpe dalla bellezza discutibile che tuttavia qualcuno avrebbe il coraggio di indossare 17 donne che hanno deciso di tagliare i capelli lunghi, facendo una scelta azzeccatissima

Questa pianta da fiore si è evoluta per mimetizzarsi agli occhi degli esseri umani: la scoperta

27 Novembre 2020 • di Lorenzo Mattia Nespoli
1.640
Advertisement

La natura sa sempre come sorprenderci nei modi più bizzarri, mettendoci davanti a creature, fenomeni ed elementi di cui magari non conoscevamo l'esistenza e che si rivelano a noi con peculiarità a dir poco uniche e inaspettate.

Qui vogliamo parlarvi di una pianta molto particolare, che è riuscita ad "evolversi" per uno scopo ben preciso: mimetizzarsi agli occhi di noi umani. Stando a quanto hanno scoperto gli studiosi, infatti, questo vegetale sarebbe davvero specializzato nel camuffamento, e le sue caratteristiche sono davvero affascinanti.

immagine: Current Biology

Si chiama Fritillaria delavayi, e in Cina è una pianta utilizzata da secoli nella medicina tradizionale. Il suo fiore è stato sempre conosciuto per la tipica colorazione verde brillante, che però adesso sta radicalmente cambiando. I ricercatori, stando a uno studio pubblicato sulla rivista Current Biology, hanno scoperto prove inequivocabili di un'evoluzione compiuta dalla Fritillaria, un cambiamento svolto in ottica protettiva.

Ogni anno, dopo il quinto anno di vita, questo vegetale produce un fiore, che da verde brillante sta via via diventando grigio-marrone, la colorazione perfetta per camuffarsi tra le rocce circostanti e diventare meno visibile agli occhi di chi desidera raccoglierlo. Gli umani, dunque, starebbero guidando questo singolare cambiamento, attuato da un meccanismo di difesa che raramente osserviamo nelle piante.

«Pensavamo che questo camuffamento fosse stato guidato dagli animali erbivori, ma non abbiamo trovato nessuna creatura che se ne cibi. Così abbiamo dedotto che la ragione potrebbero essere gli umani» ha spiegato Yang Niu, coautore della ricerca sulla Fritillaria.

immagine: Current Biology

Sfuggire alle mani di chi non aspetta altro che raccogliere un fiore, dunque, ingannando la vista di chi lo cerca. Questa pianta ha davvero sviluppato un meccanismo "furbo", che testimonia non solo l'impatto degli uomini sulla natura, ma anche gli straordinari comportamenti di cui la natura può farsi portatrice. Un dato lampante, visto che le piante che mantengono la colorazione grigio-marrone del fiore, stando allo studio, sono concentrate nelle zone in cui si raccolgono di più.

La Fritillaria, per la sua rarità e per le sue proprietà "curative", è ricercatissima e costosissima, e negli anni è stata oggetto di massicce operazioni di "caccia" e raccolta da parte di molte persone. E a quanto pare ora se n'è accorta, lasciando sbalorditi gli scienziati che hanno studiato le sue capacità di mimetizzazione!

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie