Prendono a sassate un nido di cigni e uccidono 5 pulcini: la mamma "muore di crepacuore" - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Prendono a sassate un nido di cigni…
Il centopiedi gigante dell'Amazzonia raggiunge 40 cm di lunghezza e riesce catturare anche i pipistrelli in volo 12 foto di coppie che indossano magliette che si

Prendono a sassate un nido di cigni e uccidono 5 pulcini: la mamma "muore di crepacuore"

22 Giugno 2020 • di Lorenzo Mattia Nespoli
8.581
Advertisement

Ci sono storie che raccontano di episodi emozionanti, comportamenti esemplari, e riescono a farci riflettere in modo davvero significativo, anche se i loro protagonisti non sono esseri umani, ma animali. Le creature che ci circondano, infatti, provano sentimenti e stati d'animo proprio come noi; di certo ognuna di loro ha un modo diverso per tirarli fuori, ma di fronte a ingiustizie, violenze e cattiverie subite può accadere che la realtà e lo stress, per loro, diventino insopportabili.

È stato così per i cigni di cui stiamo per parlarvi, vittime, ancora una volta, della crudeltà di persone maleducate e sconsiderate, che hanno arrecato loro un danno che non sono riusciti a superare senza problemi.

immagine: Facebook

Siamo a Kearsley, in Inghilterra, non lontano dalla città di Manchester. Qui, un gruppo di adolescenti è stato visto lanciare pietre e mattoni contro un nido di cigno, proprio dove gli uccelli adulti avevano lasciato le loro uova. Di sei piccoli che dovevano nascere, purtroppo, ne sono sopravvissuti soltanto tre: gli altri, per via dei danni subiti, non ce l'hanno fatta.

Se già un episodio del genere riempie di rabbia e tristezza, quello che è successo dopo è stato un epilogo davvero drammatico. Come se fosse stato sotto shock, il cigno maschio, padre dei pulcini, è andato via dal nido e non è più tornato. Probabilmente - come hanno ipotizzato attivisti e volontari che si occupano di monitorare la fauna selvatica - non ha resistito allo stress e, sentendosi minacciato, è fuggito, lasciando la femmina sola con le uova danneggiate.

immagine: Facebook

Purtroppo, dei tre pulcini sopravvissuti inizialmente, alla fine ne è rimasto in vita solo uno. La mamma, a un paio di settimane dall'episodio, è stata trovata morta nel suo nido. «Non c'è molto da aggiungere sulla vicenda - ha detto l'attivista Sam Woodrow al quotidiano Manchester Evening Standard - Probabilmente è morta di crepacuore, perché il suo compagno di vita se n'è andato e i suoi piccoli sono morti».

L'episodio ha avuto grande risonanza sui social, e sono state moltissime le persone che si sono unite alla tristezza e allo sconcerto dei rappresentanti delle associazioni di protezione animali. Dopo settimane di speranze in cui utenti e attivisti avevano seguito le vicende di questi cigni colpiti vigliaccamente pur essendo del tutto indifesi, la notizia del decesso della femmina è stata proprio un duro colpo.

Advertisement
immagine: Facebook

Si tratta di cose che non vorremmo mai leggere, e che non dovrebbero mai accadere. Purtroppo, però, la realtà ci racconta di uomini, donne e ragazzi che credono sempre più di poter disporre della natura a loro piacimento, per soddisfare bisogni e pulsioni tanto primitivi quanto malvagi.

immagine: Facebook
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie