Un team di astronomi sta chiedendo alle persone in quarantena di partecipare alla scoperta di nuove galassie - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Un team di astronomi sta chiedendo alle…
Alcune dipendenti decidono di trascorrere l'isolamento nello zoo in cui lavorano, per non lasciare soli degli animali Un diabolico puzzle totalmente trasparente: il passatempo perfetto per le lunghe giornate di quarantena

Un team di astronomi sta chiedendo alle persone in quarantena di partecipare alla scoperta di nuove galassie

04 Aprile 2020 • di Lorenzo Mattia Nespoli
1.715
Advertisement

La quarantena per il Coronavirus è senza dubbio l'occasione, per molte persone, di riscoprire le proprie passioni e di dedicarsi ad approfondire cose che magari non hanno mai il tempo di fare. Da una buona lettura allo studio di uno strumento musicale, passando per un po' di tempo in più da trascorrere con i familiari: l'isolamento forzato tra le mura di casa può anche essere un modo per trascorrere del tempo in modo produttivo.

Pensate, allora, se la quarantena potesse farvi diventare degli... scopritori di nuove galassie. Se pensate che sia uno scherzo vi sbagliate di grosso, perché è proprio quello che stanno chiedendo alcuni astrofisici a tutte le persone che desiderano dedicare il loro tempo a casa a una ricerca molto, molto particolare.

via: Space.com

Galaxy Zoo è un progetto di ricerca condiviso e a cui tutti possono dare un contributo, messo in piedi da un team scientifico capitanato da Chris Lintott, astronomo dell'Università di Oxford. Come funziona? Semplice: i ricercatori catturano immagini sempre nuove e diverse dello spazio, e i partecipanti al progetto danno il loro aiuto per classificare tutte le nuove galassie che vi compaiono.

In pratica chiunque, con un po' di passione e ovviamente qualche competenza, può unirsi e ordinare i dati acquisiti dagli astronomi, esaminando il cielo alla scoperta di nuove formazioni di stelle che possono regalare al mondo spiegazioni sull'universo di cui facciamo parte. Una galassia, secondo Lintott, è una fonte inesauribile di informazioni: dalla sua forma si possono conoscere davvero molte cose sulle origini dei corpi celesti.

immagine: wallpaperflare

In fondo, bastano un computer e una connessione internet per accedere al sito di Galaxy Zoo, un luogo virtuale dove ognuno può venire a contatto con qualcosa di nuovo, di mai visto prima, e giocare un ruolo importante nel progresso scientifico. Niente male come modo per trascorrere le noiose giornate della quarantena!

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie