Una dieta priva di vitamina D aumenta la stanchezza e abbassa le difese immunitarie: parola della scienza - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Una dieta priva di vitamina D aumenta…
Questa coppia di miliardari ha donato 750 milioni di dollari per la ricerca sui cambiamenti climatici Le vibrazioni prodotte dalle fusa dei gatti hanno effetti terapeutici: un'analisi ne spiega i benefici

Una dieta priva di vitamina D aumenta la stanchezza e abbassa le difese immunitarie: parola della scienza

01 Novembre 2019 • di Giuseppe Varriale
2.402
Advertisement

La vitamina D è una vitamina liposolubile; essa, cioè, si scioglie nei grassi e viene veicolata nell'organismo attraverso le sostanze lipidiche. La vitamina D può essere prodotta dall'organismo grazie all'azione della luce solare sulla pelle. È una delle sostanze più importanti poiché regola l'assorbimento di calcio e fosforo, favorisce l'assorbimento della vitamina A, ha poteri antitumorali, è importante per la salute dei denti. Si calcola che oltre il 50% della popolazione mondiale sia carente di vitamina D. Ecco cosa provoca una scarsa quantità di questa sostanza nel corpo umano:

immagine: Joseph Choi/Flickr

Infezioni ricorrenti

La vitamina D svolge un ruolo importante nella preservazione e nello sviluppo del sistema immunitario. Una sua carenza indebolisce i globuli bianchi ed espone l'organismo a virus e batteri. Alcuni studi hanno sottolineato che in pazienti affetti broncopneumopatia cronica ostruttiva l'assunzione di forti dosi di vitamina D migliora la condizione.

Stanchezza

È stato scoperto che esiste una forte correlazione tra carenza di vitamina D, stanchezza e mal di testa.

Dolori ossei ed articolari

Alcuni studi hanno scoperto che le persone con carenza di vitamina D avevano quasi il doppio delle probabilità di provare dolore alle ossa e alle articolazioni rispetto a quelli con livelli ematici nella norma. Questo perché la vitamina D permette l'assorbimento di calcio e fosforo.

immagine: Needpix

Depressione

La Vitamina D assicura che il fosforo sia correttamente assorbito; il fosforo facilita la riparazione delle cellule e migliora le connessioni sinaptiche. Secondo alcune ricerche, la carenza di Vitamina D è uno dei fattori del "Disturbo affettivo stagionale" (SAD) e della depressione.

Guarigione lenta

La vitamina D aumenta la produzione di composti cruciali per formare una nuova pelle come parte del processo di guarigione delle ferite. Inoltre, sembra svolgere un ruolo importante nel controllo delle infiammazioni e nella lotta alle infezioni. Scarsi livelli di vitamina D compromettono, perciò, la guarigione da tagli, interventi e infezioni.

Osteoporosi

La vitamina D svolge un ruolo talmente importante per le ossa che spesso può essere una delle cause, insieme alla carenza di calcio, dell'osteoporosi.

Advertisement

Alopecia

La perdita di capelli, soprattutto se si tratta di alopecia areata, può essere collegata alla carenza di vitamina D. Alcuni studi hanno dimostrato che in soggetti affetti da alopecia areata, la mancanza di vitamina D era responsabile di una perdita di capelli maggiore.

Dolore muscolare

Il recettore della vitamina D è presente in alcune cellule nervose denominate nocicettori. Queste terminazioni di neuroni sensoriali segnalano un danno tissutale attraverso sensazioni dolorose. In uno studio, il 71% delle persone con dolore muscolare cronico è risultato carente in vitamina D.

Le spiegazioni contenute in questo articolo non vogliono, né possono, sostituire un parere medico. Se avverti qualcuno dei sintomi descritti, devi assolutamente rivolgerti al tuo medico di fiducia.

Tags: UtiliBenessereSalute
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie