Le coppie che non litigano hanno più probabilità di lasciarsi: gli studi lo confermano - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Le coppie che non litigano hanno più…
Entro 3 anni i robot sostituiranno 120 milioni di lavoratori: lo rivela uno studio Thimmamma Marrimanu, l'albero più grande del mondo si trova in India

Le coppie che non litigano hanno più probabilità di lasciarsi: gli studi lo confermano

21 Settembre 2019 • di Marta Mastrogiovanni
1.809
Advertisement

Nessuno vorrebbe litigare con il proprio partner: è una situazione spiacevole e non di rado si finisce con il gridarsi addosso cose che non si pensano realmente. Eppure, quante volte vi sarà capitato di discutere e di alzare i toni, magari anche per questioni, tutto sommato, di poco conto? A lungo andare i litigi possono essere faticosi da sopportare, è vero ― la tentazione di gettare la spugna colpisce più di qualche innamorato ―, eppure le coppie che litigano di più, sono anche quelle che si amano di più. Secondo gli psicologi, infatti, quando si smette di discutere (e le questioni rimangono irrisolte), significa che si è arrivati al vero punto di rottura.

immagine: Unsplash

La psicologa ed esperta di relazioni Deborah Grody afferma che le persone che sembrano aver trovato la "formula magica" per non discutere all'interno della loro relazione, sono le stesse che in realtà si sono fatte sopraffare dall'indifferenza: non lottano per la relazione perché, in verità, non gliene importa niente. Sono proprio queste persone, afferma Grody, ad essere prossime al divorzio (o alla separazione). Le relazioni che non sono "salvabili", sono quelle in cui la fiamma si è esaurita del tutto o, addirittura, quelle in cui non c'è mai stata nessuna fiamma. In ogni caso, questo non significa che le coppie che hanno frequenti scontri stanno meglio ― le discussioni sono, in generale, una buona cosa per qualsiasi relazione, ma solo se gestite in modo costruttivo.

Secondo la ricerca, esiste, tuttavia, un modo giusto di scontrarsi con il proprio partner ed è il modo migliore per ottenere dei risultati positivi. La chiave di tutto è capire come esprimere le nostre emozioni nel momento e nel modo giusto: sembra facile, ma sappiamo che è un processo molto difficile da mettere in pratica. La prossima volta che tu e il tuo partner non sarete d'accordo su qualcosa, tieni a mente questi suggerimenti.

immagine: Unsplash

Ascolta e chiarisci. La maggior parte delle volte in cui discutiamo, non ascoltiamo il nostro partner perché ognuno è impegnato a pensare cosa dire durante il proprio turno di parola. Così si perde completamente l'attenzione su ciò di cui l'altro ha veramente bisogno. La prossima volta che discuti, prova ad ascoltare di più. Prova a non interrompere e, una volta che il tuo partner smette di parlare, chiedi tutto ciò che non ti è stato chiaro, ma fallo gentilmente ― spiega che farai domande per cercare di capire cosa sta succedendo. 

Pianifica un momento adatto per discutere. Discutere nel momento in cui si è entrambi molto alterati, di solito, è una cattiva idea. Gli specialisti raccomandano di smettere di urlare e di concedersi un momento per riordinare le idee. All'inizio può risultare difficile conservare la discussione "per dopo" ma, distaccarsi momentaneamente, ti aiuterà a vedere il problema con più calma e lucidità.

Tags: PsicologiaAmore
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie