A Milano nasce il progetto di "forestazione urbana": 3 milioni di nuovi alberi entro il 2030 - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
A Milano nasce il progetto di "forestazione…
La Nuova Zelanda pianterà 1 miliardo di alberi per combattere il cambiamento climatico Ogni medico dovrebbe prescrivere due ore di natura a settimana: una ricerca ci spiega perché

A Milano nasce il progetto di "forestazione urbana": 3 milioni di nuovi alberi entro il 2030

6.680
Advertisement

Milano è nota per non essere una città molto verde, ma c'è chi ha pensato a dare una svolta green alle sue aree urbane. Il famoso architetto Stefano Boeri, che già in passato aveva avuto l'ottima idea dei boschi verticali, ha deciso di portare avanti un progetto che prevede un forte incremento di piante ed alberi: da 500mila alberi si passerà a 3 milioni, entro 10 anni. Un sogno che sta già raccogliendo moltissimi sostenitori, tra cui anche il celebre Leonardo DiCaprio, da sempre schierato per la salvaguardia dell'ambiente.

Yesterday opened the #bibliotecadeglialberi a brand new park in #Milano, speaking the language of #biodiversity with...

Pubblicato da Stefano Boeri Architetti su Domenica 28 ottobre 2018

Si chiama "ForestaMi" e prevede 3 milioni di nuovi alberi entro il 2030. A partire dal 2019, il progetto prevede di piantare sin da subito 100mila alberi, proseguendo poi con la costruzione di nuovi parchi e la sistemazione di ex scali ferroviari. A Milano si contano poco meno di 500mila alberi, dati che rendono questo progetto non solo ambizioso ma anche molto utile per tutta la città.

Il progetto di "forestazione urbana" di Milano ha tra le sue priorità quello di recuperare spazi urbani in disuso, creando 20 nuovi parchi, primo tra tutti quello in quartiere Adriano. Aumenteranno i viali alberati e aumenterà il verde sui tetti e nei cortili delle case. Il grosso verrà fatto fuori dai confini cittadini, con le azioni delle amministrazioni dell’hinterland: parco agricolo sud, Abbiategrasso, Morimondo, Albairate.

Boeri, l'architetto che ha ideato il progetto, ha dichiarato: "A chi mi chiede se non sia una follia rispondo che se nei prossimi dieci anni ogni abitante dell'area metropolitana piantasse un albero, avremmo raggiunto il risultato. Ho visto lo stesso scetticismo quando abbiamo proposto il Bosco Verticale, che adesso ci copiano in tutto il mondo”.

Speriamo, dunque, che questo progetto possa risultare vincente, sia per i cittadini di Milano che per tutto il mondo.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie