È stato scoperto un tipo di vasi sanguigni del tutto nuovo: era nascosto nelle ossa umane - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
È stato scoperto un tipo di vasi sanguigni…
Ecco come apparivano alcuni oggetti comuni, la prima volta che entrarono nella storia Un gruppo di esperti mette a punto una dieta globale che può sfamare 10 miliardi di persone: ecco in cosa consiste

È stato scoperto un tipo di vasi sanguigni del tutto nuovo: era nascosto nelle ossa umane

13.050
Advertisement

La nostra idea di osso è qualcosa di robusto è solido che supporta il nostro corpo. Una nuova scoperta in campo medico ha però rivelato che le ossa di animali e esseri umani sono attraversate in più punti da piccoli tunnel, mai descritti prima nella letteratura medica.

Una scoperta entusiasmante che fa riflettere su come, ancora oggi, si possano scoprire cose nuove su qualcosa che è oggetto di studi da millenni – come il corpo umano. 

Nelle ossa di uomini e animali sono presenti dei tunnel "segreti" la cui funzione sarebbe quella di aiutare le cellule del sangue e quelle immunitarie a diffondersi rapidamente in tutto il corpo. In quest'ottica, le ossa acquisirebbero una funzione anatomica nuova, mai considerata fino ad oggi. 

"È assolutamente inaspettato trovare una nuova e centrale struttura anatomica che non è mai stata descritta sui libri nel XXI secolo", ha detto il dottor Matthias Gunzer, coautore dello studio che ha condotto alla scoperta. 

Sorprendente è anche la tecnica che ha permesso alla squadra del dr. Gunzer di giungere al risultato: è stato utilizzato il composto chimico cinnamato di etile, che ha reso le ossa praticamente trasparenti. Grazie all'uso combinato di una tecnica di microscopia a fluorescenza e di quella a raggi X, poi, è stato possibile rilevare per la prima volta centinaia di piccoli canali che attraversavano lo strato corticale delle ossa. 

Secondo i ricercatori, circa l'80% del sangue arterioso e il 59% di quello venoso passa proprio attraverso questi canali: questo vuol dire che una grande quantità di sangue fluisce da sempre in un luogo sconosciuto per molto tempo agli esperti. "Non ho mai visto vasi del genere", "Non abbiamo mai guardato davvero" sono state alcune delle risposte degli scienziati venuti a sapere della scoperta dei vasi sanguigni "ossei". Secondo gli autori dello studio, tutto dipende dalle tecniche di imaging che, per fortuna, sono sempre più avanzate e permettono una qualità dell'immagine elevata. 

Non è fantastico il fatto che ci sia ancora qualcosa da scoprire e di ignoto sul nostro corpo?

Source:

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie