12 regole di etichetta che OGNI passeggero del trasporto pubblico dovrebbe conoscere

Claudia Melucci image
di Claudia Melucci

27 Settembre 2018

12 regole di etichetta che OGNI passeggero del trasporto pubblico dovrebbe conoscere
Advertisement

Nella società moderna capita sempre più di frequente di percorrere più chilometri per raggiungere il posto di lavoro: laddove possibile, ci si sposta con i mezzi pubblici. Sui mezzi pubblici si sta a contatto con altre persone e questo può essere un punto a favore del trasporto pubblico rispetto all'auto privata: tuttavia, non è detto che tutti coloro che usano i mezzi pubblici sappiano come ci si comporta a bordo di essi.

Queste sono alcune regole di etichetta – ma potrebbero essere semplicemente delle regole di buona educazione – che ogni passeggero del trasporto pubblico dovrebbe conoscere. Allora sì che lasciare la macchina a casa sarebbe davvero piacevole! 

pixabay.com

pixabay.com

  • Preparate il biglietto in anticipo: per evitare che si facciano lunghe file per salire a bordo – ripercuotendosi sulla tabella di marcia del mezzo – è opportuno prepararsi in anticipo il biglietto da mostrare all'autista oppure da timbrare. Stazionare davanti all'obliteratrice alla ricerca sconclusionata del biglietto nella borsa può creare in poco tempo una coda di persone irritate!

  • Disponete tutto ciò di cui avete bisogno a portata di mano: se il mezzo richiede di sistemare la borsa sulle cappelliere in alto, assicuratevi di prendere prima tutto il necessario. Alzarsi di continuo dal proprio posto – magari facendo scomodare altre persone – è molto sgradevole.

  • Evitate di salire a bordo con bagagli ingombranti: sebbene sia consentito e regolamentato – il più delle volte è previsto il pagamento di una tariffa aggiuntiva –, è consigliabile evitare di salire sui mezzi con carichi troppo grandi. In ultima istanza è preferibile sistemare il bagaglio negli appositi spazi (sotto o sopra i sedili) per evitare di ostacolare la salita e la discesa degli altri passeggeri. 
Advertisement
yokota.af.mil

yokota.af.mil

  • Sui mezzi pubblici è buona norma togliersi dalle spalle gli zaini o la borsa: questo per evitare di occupare troppo spazio – al peggio di graffiare qualcuno con cinghie e zip – e per tenere al sicuro le proprie cose, senza il pericolo che qualcuno apra le tasche di nascosto.

  • È maleducazione truccarsi o spazzolarsi i capelli sui mezzi pubblici: alcune persone hanno l'abitudine di prepararsi sui mezzi per risparmiare tempo a casa. Spesso, però, i cosmetici hanno un odore che non tutti possono apprezzare. Immaginate se ogni passeggero si spruzzasse chi il profumo, chi il deodorante e chi una crema idratante: l'aria diventerebbe irrespirabile! Allo stesso modo, spazzolarsi i capelli potrebbe lasciare capelli qua e là... Non è proprio qualcosa da fare su un mezzo pubblico. 

  • Se volete dare una mano a qualcuno a salire a bordo o a sistemare il proprio bagaglio, è importante che chiediate prima se è gradito l'aiuto. Qualcuno potrebbe preferire fare da solo! 
franchise opportunities/Flickr

franchise opportunities/Flickr

  • Non portate a bordo cibi che hanno un forte odore: in modo simile ai cosmetici e ai profumi, anche il cibo dovrebbe essere evitato sui mezzi pubblici. Questo perché l'odore potrebbe risultare poco gradevole e poi perché potreste sporcare i sedili o il pavimento. Se proprio si rende necessario consumare qualcosa a bordo, meglio optare per della frutta secca, uno yogurt o dei biscotti. 

  • Moderate qualsiasi tipo di suono: chiaramente, la suoneria del cellulare andrebbe abbassata, così come la musica – anche quella negli auricolari –, la voce, ma anche i colpi di tosse, gli starnuti e qualsiasi altro suono potrebbe risultare molesto: c'è modo e modo!

  • Evitate le effusioni amorose: vi sembrerà alquanto bigotto questo punto, eppure capire quando è momento di lasciarsi andare a gesti più che affettuosi rientra nella buona educazione di una persona. 
pixabay.com

pixabay.com

  • Per quanto sia interessante la lettura o lo schermo del cellulare del vicino, non sbirciate. È molto fastidioso trovare vicino a sé una persona che non sa farsi gli affari suoi. 

  • Aiutate le persone a scendere: sempre per non incidere su rallentamento dei mezzi, è buona educazione consentire una discesa facilitata alle persone che ne hanno bisogno, anziani e donne incinte. Ricordatevi, però, di chiedere sempre se hanno bisogno di una mano!

  • La regola d'oro: sulle scale normali e su quelle mobili, tenete la destra se avete intenzione di tenere un'andatura lenta. Lasciate a sinistra lo spazio per chi vuole superarvi.

Di regole di buona educazione, o di etichetta se preferite, se ne potrebbero menzionare altre ancora: ma queste sono davvero alla base, che si dovrebbero conoscere anche senza un'assidua frequentazione dei mezzi pubblici. 

E a voi qual è la regola che vi provoca più fastidio quando non viene rispettata? Ne avete delle altre che non abbiamo menzionato? Fatecelo sapere! 

Advertisement