Ecco qual è il nuovo peperoncino da record, eletto come il più piccante del mondo: chi riesce a mangiarlo?

Francesca Argentati image
di Francesca Argentati

18 Maggio 2024

Advertisement

Il peperoncino si ama o si odia, ma che ti piaccia oppure no il nuovo campione mondiale in termini di "piccantezza" è proprio lui: lo ha stabilito il Guinness World Record.

Advertisement

Il Carolina Reaper non è più il peperoncino più piccante del mondo

A molti piace il cibo piccante. Ad alcuni, invece, piace estremamente piccante. Per questi ultimi c'è una buona notizia, che dovrebbero tenere a mente anche coloro che non tollerano il difficile sapore del peperoncino. Nonostante possa arricchire molte pietanze, non tutti sopportano la sensazione che scatena questa bacca, anche se l'intensità può essere decisamente variabile.

Ma qual è il peperoncino più piccante del mondo, riservato ai super estimatori del "cibo che scotta"? Il Guinness World Records ha preso una decisione: dopo dieci anni, il detentore dello scettro ha dovuto consegnarlo a un rivale di tutto rispetto. Prima del nuovo eletto, infatti, il peperoncino più piccante del mondo è stato, dal 2013 al 2023, il Carolina Reaper, creato dal coltivatore americano di peperoncini Ed Currie, fondatore della PuckerButt Pepper Company.

Advertisement

Pepper X è il nuovo peperoncino più piccante del mondo

Baccelli di peperone Carolina Reaper, ex detentori del record di peperoncini più piccanti del mondo

Dale Thurber/Wikimedia commons - CC BY-SA 3.0

Il nuovo sovrano indiscusso del regno dei peperoncini si chiama Pepper X e, secondo il Guiness Wolrd Records, non teme rivali. Per comprendere il suo livello di piccantezza, basta paragonarlo ad alcuni suoi "compagni di classe": ad esempio, un peperoncino habanero ha circa centomila unità di calore Scoville, che misurano appunto il grado di piccantezza. Pepper X ha 2,69 milioni di unità. Non c'è assolutamente paragone.

A creare Pepper X è stato ancora una volta Ed Currie, che ha quindi all'attivo ben due peperoncini da record. Trattandosi di un peperoncino brevettato, né i semi né i baccelli saranno messi in vendita, ma sono disponibili prodotti a base di Pepper X. Currie ha coltivato il suo ultimo prodotto per circa dieci anni nella sua fattoria situata nella Carolina del Sud, USA, e ha mantenuto il suo progetto il più possibile riservato: "Questo è stato un lavoro di squadra. Sapevamo di avere qualcosa di speciale, quindi ho lasciato che solo alcuni dei miei familiari e amici più stretti sapessero cosa stava realmente succedendo."

Pepper X è stato sottoposto a test di laboratorio presso la la Winthrop University per valutarne le unità Scoville.

Chi ha mangiato il Pepper X e cosa lo rende il più piccante?

Pepper X, il peperoncino più piccante del mondo

Puckerbutt Pepper Company

In totale, registra circa 2.693.999 Scoville Heat Units, circa un milione di unità di calore in più rispetto al Carolina Reaper, che ne vanta 1.641.183. La scala Scoville è un invenzione del farmacista Wilbur Scoville, che nel 1912 stabilì una misura per calcolare quante volte la capsaicina, la sostanza chimica che ci fa percepire il bruciore del peperoncino, deve essere diluita.

Il potere piccante del peperoncino non deriva dai semi: la capsaicina è infatti contenuta nel tessuto che li racchiude, ovvero la placenta. Il GWR ha che dichiarato che Pepper X presenta una maggiore superficie su cui la placenta può svilupparsi, contenendo quindi quantità più elevate di questa sostanza. Ma esiste qualcuno che può riuscire a mangiare un intero Pepper X? Ed Currie è una delle cinque persone che ci sono riuscite: "Ho sentito il bruciore per tre ore e mezza" ha dichiarato. Pepper X è un ibrido tra un Carolina Reaper e un pepe che Currie ha ottenuto da un amico dal Michigan, estremamente piccante. Per assaporare la sua creazione da record, è possibile sperimentare le salse che contengono la "ricetta magica" dell'attuale peperoncino più piccante del mondo.

Advertisement