Vive in una casa senza il riscaldamento: "vi svelo i trucchi per stare al caldo"

Matteo Cicarelli

17 Dicembre 2022

Vive in una casa senza il riscaldamento:
Advertisement

Molte persone non vedono l'ora che arrivi l'inverno. In tanti amano le basse temperature, non solo perché le vette delle montagne cominciano a tingersi di bianco e si possono compiere lunghe passeggiate sulla neve, ma anche perché in tal modo si può godere del tepore della casa: accendere il camino e guardare un film, mentre si sorseggia una tazza di cioccolata calda.

Le basse temperature, però, potrebbero rappresentate un problema per chi non ha i riscaldamenti nel proprio appartamento. Come è accaduto a questa donna che ha voluto condividere attraverso i suoi social i trucchi per stare al caldo quando ci si trova in casa. Vediamo meglio di cosa si tratta.

via candyrainuk/TikTok

Advertisement

candyrainuk/TikTok

Il suo nome è Meghan, mamma di due bambini, e conosciuta sui social con il nome di candyrainuk. In un video ha rivelato che la sua casa non possiede il riscaldamento centralizzato. Per tale motivo, ha dovuto necessariamente trovare dei metodi alternativi per proteggersi dal freddo. Ha voluto condividere tutte queste soluzioni con i suoi follower.

Nella clip intitolata "vita quotidiana senza riscaldamento centralizzato", Meghan prima mostra l'esterno della casa, con l'erba imbiancata dalla neve, per sottolineare come le temperature siano realmente basse, poi invita gli utenti a prepararsi con lei per una giornata di lavoro in casa.

candyrainuk/TikTok

La prima cosa da fare è bere una bevanda bollente, sotto almeno due strati di coperte. In tal modo si percepirà una sensazione di tepore e inoltre la tazza calda può essere utilizzata per riscaldare le mani. "Quando mi vesto - spiega la donna - metto diversi strati di indumenti in modo da non percepire il freddo. Indosso, solitamente, tre magliette e tre calzini, uno sopra l'altro, poi un cappello. Il mio vero segreto però sono gli stivali che riescono a tenere i piedi ben protetti".

Naturalmente, coprirsi può proteggere dal freddo, ma sono necessarie comunque delle fonti di calore. La donna, infatti, ha spiegato che ha 3 dispositivi di riscaldamento elettrici (portatili), disposti nelle stanze più piccole, ma consumano troppa energia ed è costretta ad accenderli per poche ore al giorno.

Advertisement

candyrainuk/TikTok

"L'esperienza di stare senza riscaldamento centralizzato è davvero positiva, perché ti insegna a vivere in un ambiente scomodo, ma soprattutto a dover trovare delle soluzioni alternative. Ti fa capire che non tutti hanno le stesse comodità, ma soprattutto che sono molte le persone che devono fare i conti quotidianamente con queste sfide. I miei figli si lamentano di questa situazione, ma spero che tutto ciò insegni loro ad adattarsi alle diverse situazioni che devono essere affrontate".

Tu che soluzione adotteresti?

Advertisement