x
Pescatore trova un rarissimo astice…
Gemelle adolescenti trovano il portafogli di un veterano pieno di contanti: lo rintracciano per restituirlo Donna lascia che a portare in grembo il proprio figlio sia la cognata:

Pescatore trova un rarissimo astice blu, ma sceglie di gettarlo di nuovo in mare: "Non ne avevo mai visto uno"

24 Settembre 2022 • di Matteo Cicarelli
2.081
Advertisement

Le profondità marine sono come scrigni, che proteggono e nascondono i propri segreti. Le acque celano numerose meraviglie, sembra le voglia tutte per sé, impedendo all'uomo di scovarle e di osservarle. Di tanto in tanto, però, decide di mostrarle lasciando a bocca aperta colui che le vede. Probabilmente, perché non pensava potesse esistere qualcosa di così stupefacente.

Il mare, dunque, riserva numerose sorprese. Questo pescatore, infatti, è stato tanto fortunato da imbattersi in un evento davvero raro: ha scovato tra il pescato un crostaceo veramente particolare.

via: Newsweek

Blake Haass è un pescatore di 27 anni del Maine. Quella era una mattina come tante. Infatti, così come fa ogni giorno è salito sul suo peschereccio, si è recato a largo dell’oceano Atlantico e ha gettato la sua rete. Quando, però, l’ha tirata su è successo qualcosa che non capita spesso. Il suo sguardo si è soffermato sul recipiente che conteneva il pescato. Era pieno di crostacei, ma all’improvviso ha scorto qualcosa di inconsueto. La sua attenzione è stata attratta da un astice molto particolare: era interamente blu.

Appena ha visto questo astice così particolare, non ha perso tempo e ha voluto subito testimoniare l’evento, pubblicando un video sul suo profilo di Tik Tok.

Capita - racconta Blake - di vedere, di tanto in tanto, un astice con qualche sfumatura celeste (soprattutto sulla coda o sulle chele) o magari con solo parte del carapace colorato. Non mi era mai capitato di vederne uno interamente blu, ma soprattutto è molto difficile trovarne uno con un colore così acceso e luminoso. Nessuno dei miei amici pescatori ne ha visto uno così”.

Advertisement

Blake riteneva che il crostaceo fosse troppo raro per non essere di nuovo gettato in mare, per questo motivo non ha atteso oltre e lo ha liberato, permettendogli di nuotare nelle acque dell’oceano. La sensazione che ha avuto il pescatore è stata confermata anche dallo zoo di Akron, in Ohio. Gli studiosi, infatti, hanno sottolineato che di questo tipo di astici ne esistano uno ogni due milioni.

Alcuni utenti hanno commentato sostenendo avesse fatto bene a lasciarlo libero, ma sarebbero stati curiosi di vedere il colore della polpa.

Il pescatore ha fatto bene a lasciare andare l'animale?

Tags: PescaPesciIncredibili
Advertisement
Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie