Dopo 20 anni di matrimonio e 5 bambini decide di fare un test di paternità: "Nessuno di loro è mio figlio"

Laura Ossola

09 Ottobre 2022

Dopo 20 anni di matrimonio e 5 bambini decide di fare un test di paternità:
Advertisement

Padri non si nasce, lo si diventa giorno per giorno, costruendo un rapporto con i propri figli e imparando ad amarli incondizionatamente. E l'amore di un padre per i propri figli non ha confini, tanto da renderlo disposto a tutto pur di proteggerli e fare in modo che siano felici. Quando un padre cresce un bambino, lo accompagna per mano sulla strada verso l'età adulta, quanto conta davvero la biologia? Un padre può amare suo figlio pur non avendolo generato, questo è fuori discussione. Ma che accade se un padre cresce un figlio credendolo suo, per scoprire solo dopo anni che non è così?

La storia di questo uomo, condivisa su Facebook dal ministro di una missione nigeriana, apre un dibattito acceso sul tema.

via Legit.ng

Advertisement

Pexels - not the actual photo

"L'uomo ha 57 anni, ha fatto un esame per tutti i suoi 5 figli e nessuno dei bambini era suo. È stato sposato per 20 anni. Gli stanno dicendo di" essere un uomo". Ok." scrive così Henry Shield, un ex assistente speciale del ministro di una comunità nigeriana Bala Mohammed, in un post su facebook. All'età di 57 anni, dopo 20 anni di matrimonio l'uomo di cui parla Henry ha infatti deciso di sottoporre i suoi 5 figli al test di paternità. Al ritiro degli esiti la doccia fredda: nessuno di loro era effettivamente figlio suo. Inevitabili la crisi coniugale e l'acceso dibattito sviluppatosi sul popolare social intorno alla notizia, con reazioni contrastanti da parte degli utenti.

La maggior parte si è dimostrata solidale con l'uomo, cui deve essere letteralmente mancata la terra sotto i piedi dopo una notizia simile. Alcuni sollevano tuttavia dei dubbi: perché l'uomo avrebbe effettuato il test solo dopo 20 anni di matrimonio? In ogni caso, il parere unanime degli utenti è che la scoperta non debba cambiare il suo rapporto con i figli: un padre resta un padre, anche se non condividiamo con lui gli stessi geni. 

Pixabay - not the actual photo

Questa storia è una delle tante testimonianze dei rischi che si corrono nell'effettuare un esame di questa portata; ricordiamo ad esempio l'uomo nigeriano che in circostanze simili aveva scoperto di non essere il padre di sua figlia di 7 anni. Ma ci sono anche storie ben più insolite, come quella di una coppia di ragazzi, entrambi figli adottivi, che dopo una relazione di 6 anni hanno scoperto di essere fratelli. La donna, dopo aver ricevuto i risultati del test, ha condiviso la vicenda in un post su Reddit, indecisa se condividere l'impressionante notizia con il suo ragazzo. 

Insomma, in certe occasioni l'ignoranza è la migliore alleata della serenità e della stabilità. O è forse meglio sopportare il caos e il disagio di una verità scomoda? Voi che ne pensate?

Advertisement