x
Questo ragazzo ha realizzato un motore…
Insegnante non assegna i compiti per casa ai propri alunni: Questa mamma ha spiegato come fa a preparare i pasti per le sue figlie con meno di 1£ al giorno

Questo ragazzo ha realizzato un motore rivoluzionario che cambierà il modo di concepire i veicoli elettrici

23 Settembre 2022 • di Matteo Cicarelli
3.581
Advertisement

Ogni individuo ha delle propensione naturali. Man mano che si cresce e si va avanti nella vita, si scopre di essere portati per una materia piuttosto che per un'altra, lo stesso vale per lo sport, per il lavoro o per gli hobby. Spesso, accade che non si riesca a comprendere quale sia la propria strada, ma con il tempo, alla fine, ognuno scoprirà quale è il proprio posto. Di sicuro, Robert Sansone lo ha già trovato, fin da piccolo non ha mai avuto dubbi, ha sempre desiderato diventare ingegnere e sembra essere sulla via giusta per diventarlo.

Questo giovane ragazzo, di 17 anni, ha vinto il primo premio alla Regeneron International Science and Engineering Fair (ISEF), che consiste in una somma di denaro pari a 75.000 dollari. Il progetto, che gli ha permesso di salire sul gradino più alto del podio, è stato un motore a riluttanza sincrona abbastanza potente da poter essere utilizzato per i veicoli elettrici.


Sansone è sempre stato interessato ai motori elettrici. Proprio mentre guardava un video sui vantaggi e gli svantaggi delle automobili ibride ha avuto l'illuminazione. Grazie a quest'ultima, infatti, ha realizzato il progetto che lo ha condotto alla vittoria del concorso. I motori di quasi tutte le auto elettriche hanno bisogno di magneti, realizzati con elementi chimici molto rari e costosi da estrarre.

Tutto ciò lo ha spinto a cercare e a trovare un'alternativa, più conveniente ed etica: il motore a riluttanza sincrona. Questo prodotto è già in commercio, ma è utilizzato esclusivamente per pompe e ventilatori, perché ha una potenza limitata. Per questo motivo, Sansone ha cercato il modo di renderlo più potente.

Advertisement

Il prototipo è stato realizzato tramite una stampante 3D, con rame (elemento chimico meno costoso) e un rotore in acciaio. L'aspetto principale introdotto da Sansone sta nel design. Infatti, questi motori hanno, a quanto pare, delle lacune d'aria, il ragazzo per rendere il suo propulsore più efficiente le ha rimosse per incorporare un altro campo magnetico aggiungendo più materiali. Questo giovane ingegnere vuole lasciare la propria impronta nello sviluppo dei nuovi motori elettrici.

Cosa ne pensi di questo progetto, potrebbe realmente cambiare il modo di concepire i veicoli elettrici?

Advertisement
Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie