x
Ragazza supera la sua grave aracnofobia…
Le zanzare sono attirate dal colore rosso quando sentono il respiro umano: uno studio ci spiega perché

Ragazza supera la sua grave aracnofobia adottando un ragno saltatore: "Ci abbiamo lavorato insieme"

01 Giugno 2022 • di Francesca Argentati
1.324
Advertisement

L’aracnofobia è la paura incontrollabile dei ragni, che fa provare un terrore paralizzante non appena se ne intravede uno, seppur di piccolissime dimensioni. Molte persone aracnofobiche si sentono a disagio anche davanti a rappresentazioni fittizie dell’animale, come una riproduzione in plastica. C’è un modo per superare questa paura? Una donna ce l’ha fatta, ricorrendo a quella che potremmo definire una “terapia d’urto”: è diventata infatti amica di un ragno, iniziando a prendersi cura di lui

via: Insider

Emily Hess aveva una grave forma di aracnofobia, ma è riuscita a sconfiggerla. Il merito è stato di un simpaticissimo ragno saltatore di origini asiatiche con cui la donna ha stretto un legame e che ha chiamato Gretel.  

La Hess ha impiegato diverso tempo prima di riuscire ad avvicinarsi al temutissimo animale, ma una volta rotti gli indugi ha vinto i suoi timori e ha addirittura sviluppato un vero e proprio affetto per il ragnetto. Gretel, dal canto suo, in un primo momento era altrettanto diffidente e non si è lasciata avvicinare facilmente. Poi, però, tra le due è nata una grande amicizia. 

“Ho sempre avuto molta paura dei ragni. Nemmeno lei voleva toccarmi... Eravamo entrambe molto nervose e ci abbiamo lavorato lentamente insieme... quindi dopo un po' ho capito che dovevo lasciare che fosse lei a venire da me... Non era affatto spaventosa, anzi, era adorabile. Dopo un po' sembrava che le piacesse davvero stare seduta e uscire con me” ha raccontato la donna. 

Emily si è presa davvero cura di Gretel, costruendo per lei un magnifico recinto. Col passare del tempo, il ragno ha avuto qualche difficoltà a raggiungerlo per via dell’età, così la donna si è premurata di modificarlo per consentirle un accesso agevolato.  

L’amicizia con Gretel ha fatto comprendere a Emily che avrebbe potuto, con il suo esempio, aiutare gli altri a superare la sua stessa paura. Ha condiviso molte foto sui suoi profili social, lanciando il messaggio che conoscere le cose che ci incutono timore è utile a farlo scomparire. 

La vita media dei ragni saltatori è di circa un anno. Dopo Gretel, scomparsa nel 2021, Emily ha adottato Panda, Sid, Peanut e molti altri piccoli amici.  

Un modo davvero curioso ma efficace per affrontare e superare le proprie fobie. Tu che ne pensi? 

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie