Scoperta in una tomba una "custodia di Iphone" di oltre 2100 anni fa: è appartenuta a una ragazza - Curioctopus.it
x
Scoperta in una tomba una "custodia…
Un grattacielo californiano come la torre di Pisa: in 12 anni si è inclinato di 43 centimetri Il primo architetto donna del Pakistan ha costruito centinaia di case ecologiche per le persone più bisognose

Scoperta in una tomba una "custodia di Iphone" di oltre 2100 anni fa: è appartenuta a una ragazza

31 Agosto 2021 • di Lorenzo Mattia Nespoli
6.980
Advertisement

Entrare a contatto con luoghi e oggetti del passato significa proiettarsi in una dimensione tutta nuova, affascinante e in grado di raccontarci storie spesso destinate a rimanere un mistero, offuscate dallo scorrere del tempo.

Ne sanno certamente qualcosa gli archeologi che, in Siberia, sono rimasti a dir poco sorpresi da un ritrovamento che ricorda molto da vicino un elemento che potremmo definire simbolo della modernità e del presente. Di cosa stiamo parlando? Semplice: di uno smartphone!

immagine: The Siberian Times

No, non stiamo scherzando: il manufatto rinvenuto da un team di archeologi in una tomba della Siberia sembra proprio la custodia di uno smartphone di ultima generazione, al punto da essere stato soprannominato dagli stessi ricercatori "l'Iphone di 2100 anni". Già, perché è proprio quella l'età di questo misterioso oggetto, portato alla luce nella sepoltura di una giovane donna nel 2019, e da allora divenuto oggetto di studi serrati e ipotesi.

Il luogo dove questo oggetto è stato ritrovato è altrettanto intrigante. La tomba della giovane, soprannominata "Natasha", si trova infatti sotto un vasto bacino artificiale siberiano, il Mare di Sayan, prosciugato per un breve periodo durante l'estate. Proprio lì sotto, in una sorta di "Atlantide", giacevano i resti della ragazza e dei suoi averi, "Iphone" compreso.

immagine: The Siberian Times

Stando a quanto si è appreso, Natasha avrebbe vissuto durante il periodo Xiongnu in quelle zone remote dell'Asia e, per i suoi tempi e la sua società, era una persona piuttosto "alla moda". Si è capito proprio dal corredo presente nella sepoltura. L'oggetto rettangolare a forma di custodia è arricchito da una serie di pietre preziose come turchese, corniola e madreperla, che fanno pensare proprio a qualcosa di valore.

Advertisement
immagine: The Siberian Times

L'ipotesi più accreditata è quella che ritiene quel "telefono" una fibbia per cintura, indossata dalla donna come accessorio circa 2137 anni fa, secondo la datazione effettuata dagli esperti. "La sepoltura di Natasha col'Iphone - ha dichiarato l'archeologo Pavel Leus - rimane una delle più interessanti in questo luogo".

immagine: The Siberian Times

Non è chiaro, nonostante le varie ipotesi sulla sua vita e sul manufatto, chi fosse realmente Natasha. C'è chi pensa si trattasse di una sacerdotessa e chi invece crede che lavorasse proprio come tessitrice i vestiti o artigiana dedita agli accessori preziosi. Di certo, quello che è stato ritrovato lì sotto, a oltre 17 metri di profondità, è un vero e proprio pezzo di passato tornato meravigliosamente nel presente, in un modo più unico che raro.

Avevate mai visto questo "antenato" dell'Iphone?

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie