Era un operaio, oggi è un imprenditore che ha reso milionari 74 dipendenti della sua azienda - Curioctopus.it
x
Era un operaio, oggi è un imprenditore…
Nüwa: la prima città su Marte sarà sostenibile e potrà ospitare 1 milione di persone Un papà single adotta un bambino orfano: oggi è un campione olimpionico

Era un operaio, oggi è un imprenditore che ha reso milionari 74 dipendenti della sua azienda

02 Agosto 2021 • di Irene Grazia Paladino
3.275
Advertisement

Alcune persone, a prescindere dalla loro disponibilità economica, scelgono di fare del bene e di aiutare chi ne ha più bisogno: c’è chi, pur avendo molto poco, rinuncia a qualcosa per vedere il sorriso nelle labbra di chi è in difficoltà. Non tutti i milionari sono disposti a rinunciare a grosse somme di denaro per aiutare il prossimo ma, fortunatamente, esiste ancora qualcuno a cui sta a cuore la felicità degli altri: Matthew Moulding è una di queste persone. Il 48enne imprenditore milionario britannico ha donato delle azioni ai suoi dipendenti, cambiando per sempre le loro vite.

via: TheSun

Matt è il fondatore di The Hut Group (THG), un’azienda con sede a Manchester che rivende online prodotti per la salute e la bellezza. Matt non è nato ricco, né tantomeno milionario: ha costruito da solo, passo dopo passo, la sua fortuna. Ha iniziato la sua vita lavorativa lavando piatti nella cucina di un pub, è poi diventato operaio in fabbrica, ha iniziato a vendere dei CD online e poi ha iniziato a gestire dei siti web per altri rivenditori. È sempre stato un umile dipendente, finché ha scelto di diventare imprenditore e di lanciare la sua attività, che oggi vale circa 5 miliardi di sterline. La sua azienda, recentemente, ha guadagnato quasi 900 milioni di sterline. Forse proprio per il suo passato, per premiarli del loro impegno o semplicemente per una grande nobiltà d’animo e generosità, Matt ha scelto di donare ai suoi dipendenti delle azioni per un valore di 1 miliardo di sterline.

Le azioni sono state donate al 100% e nessun dipendente ha dovuto affrontare delle spese: 74 dipendenti dell’azienda di Matt sono diventate milionarie. Nessuno è stato escluso: manager, magazzinieri, autisti, segretari hanno visto – in maniera improvvisa e inaspettata – la loro vita cambiare. E il numero dei fortunati dipendenti è destinato a salire, in quanto ancora 175 milioni di sterline derivanti dalle azioni devono ancora essere distribuite. Nessun dipendente, afferma Matt, ha guadagnato meno di 200 mila sterline. C’è chi ha guadagnato così tanto da scegliere di andare subito in pensione: ne è un esempio la sua segretaria personale, che ha scelto di ritirarsi dal lavoro a soli 36 anni. “Abbiamo creato più milionari di qualsiasi altra azienda nella storia aziendale britannica. Abbiamo davvero cambiato molte vite”, afferma Matt, la cui generosità è stata per molti un miracolo.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie