Lo presero in giro per aver alzato lo stipendio minimo dei dipendenti: ora la sua azienda vale 10 miliardi di dollari - Curioctopus.it
x
Lo presero in giro per aver alzato lo…
Pensate di essere perseguitati dalla sfortuna? Non avete ancora visto cosa è successo a queste 20 persone Una fotografa immortala il fascino glaciale e spettrale di alcune città fantasma russe

Lo presero in giro per aver alzato lo stipendio minimo dei dipendenti: ora la sua azienda vale 10 miliardi di dollari

21 Aprile 2021 • di Irene Grazia Paladino
6.390
Advertisement

Quanto è importante, per gli imprenditori, che i dipendenti abbiano una paga soddisfacente che tenga conto dell’impegno e dei risultati raggiunti? Per Dan Price, amministratore delegato della società di elaborazione di carte di credito online Gravity Payments, conta molto: l’imprenditore americano sa che gli impiegati sono più felici e più produttivi quando il loro lavoro viene riconosciuto, anche da un punto di vista economico. Dan, che oggi è un imprenditore di successo, era stato preso in giro perché aveva pianificato di ridurre il proprio stipendio del 93% e di portare quello dei suoi dipendenti ad un minimo di $ 70.000 l’anno. Oggi, però, la sua azienda vale 10 miliardi.

immagine: Dan Price Facebook

Nel 2015 Dan aveva annunciato che negli anni successivi tutti i dipendenti con salari al di sotto dei $ 50.000 avrebbero ricevuto un aumento di 5.000 dollari l’anno fino a raggiungere la soglia minima dei $ 70.000 annui nel 2018. Gran parte di questo cambiamento è stato reso possibile dal drastico taglio di stipendio di Dan. Il CEO dell’impresa di Washington ha infatti ammesso come il suo salario di 1 milione di dollari l’anno fosse sproporzionato e che i costi della vita a Seattle erano aumentati, per cui ha ritenuto indispensabile affrontare una “rivoluzione aziendale”. La scelta dell’aumento di stipendio nasce anche da una scoperta: Dan era venuto a conoscenza che un suo dipendente aveva segretamente trovato un altro lavoro per aumentare le sue entrate, e non poteva permettere che i suoi dipendenti facessero due lavori per vivere una vita tranquilla.

immagine: Dan Price Facebook

La decisione di ridurre il suo stipendio e di portarlo al livello dei suoi dipendenti ha però suscitato aspre critiche: Dan è stato accusato di socialismo e di aver messo in pericolo il futuro del suo business. L’imprenditore non ha però cambiato idea: le persone che lo hanno accusato sono probabilmente le stesse che non si sono mai preoccupate della felicità e della tranquillità dei propri lavoratori. Ora Dan ha messo a tacere tutte le critiche e ha dimostrato che la mossa più intelligente che gli imprenditori possano fare al fine di far crescere il proprio business è trattare bene i propri dipendenti: 6 anni dopo aver preso quella decisione ed essere stato accusato di socialismo, le entrate sono triplicate. All’inizio dell’operazione la sua azienda valeva 3 miliardi di dollari, oggi ne vale 10 miliardi.

Advertisement

L’impresa è cresciuta, il numero dei dipendenti è aumentato, è aumentata la percentuale dei dipendenti che ha deciso di comprare casa e costruire una famiglia e il 70% dei dipendenti ha dichiarato di essere in grado di pagare i propri debiti. Dei dipendenti felici del lavoro che fanno e soddisfatti del proprio stipendio possono aiutare a far crescere il business? Dan Price ha avuto la prova che la risposta è sì.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie