"Non costringerò mio figlio a diventare vegano": le parole di Joaquin Phoenix - Curioctopus.it
x
"Non costringerò mio figlio a diventare…
Queste lumache marine possono staccarsi la testa e ricostruirsi il corpo, sopravvivendo per settimane Parcheggia l’auto in divieto di sosta e ostacola il lavoro di una squadra di operai: loro si vendicano

"Non costringerò mio figlio a diventare vegano": le parole di Joaquin Phoenix

10 Giugno 2021 • di Irene Grazia Paladino
911
Advertisement

Joaquin Rafael Phoenix, nato Joaquin Rafael Bottom nel 1974 un attore e attivista statunitense. L’attore non ha mai nascosto di essere un sostenitore dei diritti degli animali e dell’ambiente. È vegano fin dall’infanzia e, nel corso della sua vita, ha supportato diverse organizzazioni e associazioni umanitarie. È inoltre membro della PETA e della In Defense of Animals, per le quali ha partecipato attivamente alle loro campagne di sensibilizzazione in materia di diritti degli animali e di promozione del veganismo.

via: thetimes

L’attore Premio Oscar per l’interpretazione di Jocker, durante un’intervista con il Sunday Times, ha apertamente detto che non costringerà il figlio River ad essere vegano e lascerà che sia libero di fare le sue scelte. Una posizione sicuramente matura e rispettosa del figlio e delle sue volontà: abbiamo sentito spesso storie di genitori che hanno costretto i figli, fin da bambini, a seguire il loro regime alimentare, privandoli di nutrienti importanti per la crescita. Nonostante Joaquin abbia intrapreso uno stile di vita vegano da moltissimi anni, ha detto che la scelta spetta al figlio.

Certamente, dice, che si augura che anche il figlio possa essere vegano, ma sa che non è giusto imporgli le sue convinzioni. Sicuramente lo istruirà sulla realtà, non gli dirà che il cibo comprato al fast food è salutare o che gli animali siano rispettati nell’industria alimentare: non gli racconterà bugie ma lo sosterrà, qualunque scelta faccia:

immagine: BincoBì/Wikipedia

"Non gli dirò che va bene leggere libri su tutti i meravigliosi animaletti della fattoria, e loro dicono ‘oink oink oink’ e ‘moo moo moo’ e non gli dico che un hamburger è questo. Quindi non ho intenzione di perpetuare la bugia, ma non lo costringerò nemmeno a essere vegano. Lo sosterrò. Questo è il mio piano."

Joaquin non smetterà sicuramente di incoraggiare le persone a informarsi di più su come fare scelte alimentari più consapevoli e su come fare la differenza per ridurre l’impatto dell’uomo sull’ambiente, e siamo sicuri che il figlio – il cui nome è un richiamo ad un elemento della natura – verrà cresciuto con questi insegnamenti. Che decida di mangiare carne e derivati o di non farlo, però, è una scelta che spetta solo a lui.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie