Esce col metal-detector e torna a casa milionario: ha trovato un tesoro vichingo inestimabile - Curioctopus.it
x
Esce col metal-detector e torna a casa…
“Io e mio marito abbiamo conti separati”: una donna condivide il segreto per avere una relazione lunga e felice Va al pub mentre è in malattia e viene licenziato: il giudice gli dà ragione e condanna l'azienda

Esce col metal-detector e torna a casa milionario: ha trovato un tesoro vichingo inestimabile

14 Giugno 2021 • di Lorenzo Mattia Nespoli
7.468
Advertisement

Per molte persone, il metal-detector è una vera e propria passione, così importante che in certi casi diventa una spinta irrinunciabile a cercare quasi in ogni posto eventuali tesori nascosti sotto il terreno. Quando poi questi tesori arrivano davvero, allora tutto ciò diventa ancora più vero e presente.

Ne sa qualcosa Derek McLennan, l'uomo scozzese che, armato del suo fido metal-detector, è stato protagonista di una scoperta che gli ha letteralmente cambiato la vita da un giorno all'altro. Il suo strumento, infatti, non ha suonato captando la presenza del solito - seppur affascinante - oggetto vintage oppure di qualche residuo di poco conto, ma gli ha fatto portare alla luce un vero tesoro nazionale, uno dei reperti archeologici più importanti della storia recente della Scozia.

immagine: The Scotsman

Quando Derek ha deciso di cimentarsi nella sua escursione, diretto in una zona a nord del Vallo di Adriano, non avrebbe mai immaginato con cosa sarebbe tornato.

immagine: The Scotsman

Gioielli preziosissimi, un anello d'oro, una croce decorata e smaltata: tutto era lì, quasi come se lo stesse aspettando, da centinaia e centinaia di anni.

Già, perché si è scoperto che gli oggetti antichi rinvenuti da McLennan risalgono addirittura al X secolo. Insieme a due amici che erano usciti con lui, Derek non ha potuto credere ai suoi occhi quando i reperti archeologici sono venuti alla luce.

Advertisement
immagine: The Scotsman

Sebbene inizialmente pensassero che si trattasse dei soliti oggetti di scarto o di poco valore, la realtà dei fatti era pronta a stupirli. È bastato ripulire un po' il tutto per capire che si trattava di testimonianze antiche, bellissime e preziose.

immagine: The Scotsman

La Croce di Sant'Andrea era un simbolo comune utilizzato tra i Vichinghi e, consapevole di aver fatto una grande scoperta, Derek ha immediatamente contattato la Treasure Trove Unit e il Museo Nazionale Scozzese, che ha inviato degli archeologi sul posto. I ricercatori si sono messi al lavoro, insieme a McLennan, e alla fine hanno tirato fuori tutti gli oggetti di questo meraviglioso tesoro.

I manufatti sono venuti alla luce uno dopo l'altro, catalogati dagli studiosi per un totale di circa 100 unità. Non è un caso se la scoperta sia stata definita "uno dei tesori vichinghi più significativi mai trovati in Scozia".

immagine: The Scotsman

Gli oggetti sono stati tutti acquisiti dal Museo Nazionale, ma non prima che Derek ricevesse una lauta ricompensa per il ritrovamento. Questi inestimabili pezzi di storia che il suo metal-detector ha captato gli sono valsi ben 1,4 milioni di dollari. Niente male, vero?

Advertisement
immagine: The Scotsman
Advertisement

Lascia il tuo commento!

Advertisement
Advertisement

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie