Rimane incinta mentre era già in dolce attesa: donna partorisce due "super gemelli"

Lorenzo Mattia Nespoli image
di Lorenzo Mattia Nespoli

10 Aprile 2021

Rimane incinta mentre era già in dolce attesa: donna partorisce due "super gemelli"
Advertisement

Riuscite a immaginare lo stupore che può provare una donna rimasta incinta da qualche giorno quando scopre che è in attesa di un altro bambino? No, non si tratta di una situazione impossibile o di fantasia, ma di una rara evenienza chiamata, in gergo medico, superfetazione.

Ed è proprio quello che è accaduto a Rebecca Roberts, una donna britannica la cui storia ha fatto il giro del mondo proprio perché molto rara negli esseri umani. La donna, già incinta, dopo sole tre settimane ha concepito un secondo figlio: i due piccoli, definiti "super gemelli", sono nati nello stesso giorno. Ma come è stato possibile che si verificasse un fenomeno del genere? Scopriamo la storia di Rebecca più da vicino.

via roberts.supertwins/Instagram

roberts.supertwins/Instagram

roberts.supertwins/Instagram

Un corpo femminile in gravidanza, di regola, dovrebbe rilasciare gli ormoni necessari per prevenire un secondo concepimento, ma nel caso di Rebecca non è stato così. I motivi, stando a quanto è emerso, potrebbero essere rintracciati nei trattamenti per la fertilità ai quali la donna e il suo partner Rhys si sono sottoposti per anni, prima che lei riuscisse a rimanere incinta.

Advertisement
roberts.supertwins/Instagram

roberts.supertwins/Instagram

Terapie e farmaci, con ottime probabilità, hanno interferito con gli ormoni della Roberts, che si è ritrovata futura mamma di due gemelli concepiti in momenti diversi. "Non dovrebbe proprio accadere, specialmente negli esseri umani" ha commentato Rebecca, raccontando l'incredibile storia sulla sua pagina Instagram.

Nonostante la sorpresa iniziale, la donna si è detta fortunata. Di certo, è stata protagonista di un evento rarissimo - ma non impossibile - per un essere umano. Esistono infatti altri casi documentati di questo fenomeno fisiologico, in cui la seconda fecondazione "aggiuntiva" è avvenuta nell'arco di circa 10 giorni dopo la prima. La Roberts, in questo senso, potrebbe aver fatto segnare una sorta di record nel periodo più lungo trascorso tra un concepimento e l'altro, con le sue tre settimane.

Le coincidenze per cui avvenga la superfetazione rimangono comunque molto improbabili, e difficili a verificarsi tutte insieme. Non solo: un evento fisiologico come questo comporta anche dei rischi per i feti, visto che crescono a ritmi diversi nell'arco della gestazione. Per questo motivo, Rebecca ha dovuto sottoporsi a tutta una serie di controlli specifici che non hanno certo reso la sua gravidanza un periodo felice e sereno come dovrebbe essere.

Alla fine, tuttavia, i piccoli Rosalie e Noah sono venuti al mondo, con un parto indotto prima del tempo, motivo per cui hanno dovuto trascorrere diversi giorni sotto osservazione in terapia intensiva neonatale. Superato questo primo momento di rischio, per fortuna i due "super gemelli" sono risultati in salute, e la mamma non potrebbe esserne più contenta. "Sono davvero speciali" ha detto, e non potremmo che essere d'accordo con lei. Una vera super-mamma!

Advertisement