Ikea compra 4.500 ettari di foreste negli Usa per proteggerle e impedirne lo sfruttamento intensivo - Curioctopus.it
x
Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza i cookies. Continuando a navigarlo acconsenti al loro uso in conformità alla nostra privacy policy Ok
x
Ikea compra 4.500 ettari di foreste…
Due bisonti scolpiti 15.000 anni fa sono stati trovati in una grotta francese: sono perfettamente conservati Svelato in Cina il prototipo di treno più veloce al mondo: raggiunge i 620 km/h e si sposta con un dito

Ikea compra 4.500 ettari di foreste negli Usa per proteggerle e impedirne lo sfruttamento intensivo

27 Gennaio 2021 • di Lorenzo Mattia Nespoli
941
Advertisement

Forse per qualcuno può essere difficile immaginare una multinazionale con fatturati da capogiro mettersi in prima linea per proteggere l'ambiente e le creature che lo popolano, ma a volte esempi di tali comportamenti esistono, e riescono a lasciarci piacevolmente colpiti.

È il caso di Ikea, azienda di arredamento nota al mondo intero non solo per i suoi prodotti, ma anche per l'impegno profuso proprio nella salvaguardia ambientale. Un principio che la multinazionale svedese ha deciso di ribadire con un'altra azione decisamente importante, ossia l'acquisto di quasi 4.500 ettari di foreste statunitensi. Un atto che non mira a costruire stabilimenti, fabbriche o a sfruttare il territorio ma che, al contrario, vuole impedire tutto questo, proteggendo il verde.

via: Reuters
immagine: Kgbo/Wikimedia

Stiamo parlando di una vasta estensione di terreno forestale che si trova nello Stato della Georgia, precisamente nel bacino dell'Altamaha. È proprio qui che, in un ambiente ricco di preziosa biodiversità, vive la tartaruga gopher (Gopherus polyphemus), una specie considerata a rischio e che, senza lo sfruttamento intensivo del territorio, si spera rimanga al sicuro.

Ingka Group, la holding che controlla Ikea, ha dunque deciso che avrebbe iniziato a collaborare con The Conservation Fund, un'organizzazione no-profit che da tempo è impegnata nella salvaguardia delle zone forestali statunitensi, proteggendole da sfruttamento intensivo e distruzione. Lo stesso destino che sembrava aver segnato i 4.500 ettari della Georgia, che per fortuna grazie all'acquisizione si salveranno.

Non è la prima volta che Ikea si rende protagonista di azioni come questa, finalizzate a diventare una realtà aziendale vicina ai problemi ambientali attraverso aiuti e interventi concreti. Le foreste acquistate, infatti, saranno oggetto di specifici piani di conservazione e ripristino sostenibile, con l'obiettivo di limitare - per quanto possibile - gli effetti negativi dei cambiamenti climatici e delle azioni sconsiderate che l'uomo mette in atto sulle preziose risorse naturali terrestri.

Advertisement

Lascia il tuo commento!

Ti è piaciuta questa storia?

Clicca su "mi piace" e non perderti le migliori.

×

Già sono fan, grazie